Venerdì 24 Maggio 2024

Organizzare una festa in giardino, la guida definitiva

Bisogna pensare a un tema, predisporre gli spazi, occuparsi di cibo e bevande e preparare gli addobbi

Un pranzo in giardino

Un pranzo in giardino

Una cerimonia, un anniversario, un compleanno, un traguardo negli studi o sul lavoro o un’occasione per stare insieme con la propria famiglia e i propri amici. Ci possono essere diversi motivi per organizzare una festa in giardino, sia se si dispone di un proprio spazio, sia se si decide di affittare un’area apposita. Si tratta di una bella idea che può far piacere tanto a chi la organizza, quanto a chi viene invitato. Ovviamente, però, richiede un’organizzazione accurata.

Organizzazione dello spazio

Una delle prime cose a cui pensare sono i posti a sedere per i propri ospiti. Un’idea potrebbe essere quella di allestire una zona arredata con tavoli, sedie, sgabelli, poltroncine e chaise-longue in modo da utilizzare una parte di giardino a questo scopo e lasciare liberi tutti gli altri spazi, con un tavolone in bella vista soprattutto se si opta per un rinfresco a buffet. In casi come questi il gazebo o il dehor sono sempre eleganti e raffinati, anche perché aggiungono un tocco particolare al giardino. Nel caso siano presenti bambini, è importante non dimenticare di organizzare una zona ludica dove possano giocare in libertà, monitorati comunque a vista dagli adulti. Soprattutto nel caso ci sia una piscina, bisogna prestare ancora più attenzione. Se si vuole fare un barbecue, è bene mettere distanti dalla griglia tavolini e sedie per non rischiare di provocare danni o dare comunque fastidio con il calore e i fumi. Se il giardino è coltivato a prato, sarebbe meglio evitare di innaffiarlo a ridosso della festa: l’erba bagnata è più fragile e rischierebbe di rovinarsi, visto che, in previsione, potrebbe essere calpestata da diverse persone, che, oltretutto, potrebbero poi portare terriccio e sporco quando entrano in casa.

Cibo e bevande

Un altro aspetto importante è l'organizzazione del cibo e delle bevande. Occorre calcolare con precisione il tempo disponibile per organizzare la festa in giardino e il numero degli invitati.

Se gli ospiti sono pochi e c'è tempo di cucinare, è possibile preparare qualche prelibatezza o piatto speciale, informandosi prima sui gusti, sulle preferenze e soprattutto sulle esigenze dei partecipanti, in particolare in caso di allergie e intolleranze. Se gli ospiti sono numerosi, si può allestire un piccolo catering coinvolgendo fornitori locali e realtà artigianali: la qualità è fondamentale e aggiunge un tocco di autenticità e genuinità. In casi del genere alcuni invitano ogni ospite a portare qualcosa, in modo da avere una tavola variegata di diversi sapori e tradizioni, all’insegna della condivisione.

Per quanto riguarda le bevande, è importante abbinarle ai piatti proposti e assicurarsi di includere anche bevande analcoliche come succhi di frutta, tisane e infusi, da gustare anche a freddo, a seconda delle temperature, soprattutto se si tratta di una festa per bambini.

Tema e decorazioni

Pensare agli addobbi e alle decorazioni è uno degli aspetti più divertenti dell’organizzazione di un party, di qualunque genere sia. In via preliminare si potrebbe individuare un tema attorno a cui sviluppare tutta la festa, tenendone conto per gli allestimenti. Ma non solo: anche per gli invitati può essere utile saperlo in modo da vestirsi tutti in linea con un certo spirito o un determinato stile in linea con il soggetto del party. Chi si occupa dei preparativi dovrebbe informare tutti quanti, riportando sull’invito ufficiale, via chat o via mail il dresscode previsto o comunque consigliato. Durante una festa serale in giardino, l'illuminazione gioca un ruolo fondamentale nell'aggiungere romanticismo e fascino: largo, quindi, a lampadine, candele e lanterne per illuminare l'ambiente in modo soft.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro