Oltre Auschwitz. Lo sterminio nell’Est Europa

"I luoghi della Shoah in Europa orientale, oltre Auschwitz, vengono ricostruiti nel volume di Frediano Sessi. Si raccontano i campi di sterminio, i gerarchi nazisti e le testimonianze dei pochi sopravvissuti. Un'opera che ci fa comprendere le dimensioni di questa tragedia."

Oltre Auschwitz. Lo sterminio nell’Est Europa

Oltre Auschwitz. Lo sterminio nell’Est Europa

"I luoghi della Shoah in Europa hanno dimensioni che solo oggi cominciamo lentamente a comprendere": Frediano Sessi, nel suo volume Oltre Auschwitz. Europa orientale, l’Olocausto rimosso (Marsilio), ricostruisce le tappe dello sterminio degli ebrei dell’Europa orientale, oltre Auschwitz appunto. Racconta i luoghi – Chełmno, Sobibór, Bełżec, Treblinka, Majdanek – i gerarchi nazisti che diedero vita all’Aktion Reinhardt, come si chiamava l’operazione, e anche i pochi sopravvissuti di cui si conoscono le generalità e le testimonianze (si stima che i morti siano stati fra 1,7 e 1,9 milioni; gli scampati non più di 160). I campi furono allestiti, sperimentando via via le varie tecniche di soppressione, sotto la direzione di un gerarca triestino – Odilo Globočnik – incaricato dal suo mentore Einrich Himmler, capo delle SS, e furono distrutti dagli stessi militari tedeschi, al fine di cancellare le prove di un progetto sterminatore mai pensato prima. Per ricostruire la mappa dell’orrore, è stato necessario, nel tempo, scavare con gli strumenti degli archeologi.

l. g.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro