Martedì 28 Maggio 2024

Oggi 15 maggio è la Giornata Mondiale della famiglia

Quest’anno l’Onu celebra la giornata evidenziando il ruolo delle famiglie nella lotta all’emergenza climatica

15 maggio, Giornata Mondiale della famiglia

15 maggio, Giornata Mondiale della famiglia

Ogni 15 maggio si festeggia la Giornata Mondiale della famiglia, un appuntamento con il quale le istituzioni internazionali cercano di porre l’accento sull’importanza di un nucleo famigliare per la sana crescita psico-fisica di ogni individuo. Istituita per la prima volta in assoluto dall’ONU nel 1994 è un’occasione di riflessione anche rispetto al significato stesso di famiglia, che nel corso degli anni è andato via via cambiando adattandosi all’evoluzione della società.  

Famiglie e cambiamento climatico: il tema del 2024

L’edizione di quest’anno è incentrata sul ruolo che le famiglie possono svolgere nella lotta all’emergenza climatica che il pianeta Terra si trova da ormai diversi anni a dover affrontare. Le famiglie sono in effetti in grado di trasmettere alle nuove generazioni preziosi insegnamenti e cambiamenti di abitudini capaci di fare realmente la differenza per l’ambiente in un’ottica futura e a lungo termine. I portavoce dell’ONU hanno evidenziato quanto sia cruciale che fin dalla giovane età i genitori instillino nei loro figli comportamenti sostenibili e una conoscenza più approfondita dei principi dell’economia circolare, al fine di “costruire un modello economico sostenibile basato sulla riduzione degli sprechi e sulla rigenerazione delle risorse naturali”. Si tratta di scelte che non è più possibile sottovalutare, in quanto Il cambiamento climatico impatta negativamente la salute e il benessere delle famiglie attraverso, per esempio, gli alti livelli di inquinamento che possono avere un effetto deleterio sul sistema cardiocircolatorio e sui polmoni. Ma non solo. Tanto più sale la temperatura globale, tanto più l’umanità si troverà costretta a gestire eventi climatici estremi capaci di minare l’accesso alle risorse agricole e idriche fondamentali, con effetti devastanti che impatteranno tutti, non soltanto i Paesi in via di sviluppo. Quest’anno, tra le altre cose, si ricorda il 30º anniversario dell'Anno Internazionale della Famiglia. L'evento commemorativo prevederà una lunga serie di appuntamenti a livello internazionale legati in modo specifico alle politiche familiari e al loro impatto sull’azione climatica; in aggiunta, durante l'evento, saranno presentate due pubblicazioni intitolate "Cambiamento Climatico e Famiglie" e "Casa, Famiglia e Cambiamento Climatico".  

I dati

Secondo la definizione dell’Istat, una famiglia è “un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitanti ed aventi dimora abituale nello stesso comune”. In Italia, il numero di nuclei familiari è rimasto stabile nel 2022 rispetto al precedente biennio 2020-2021, raggiungendo quota 25,7 milioni, con una media di 2,3 componenti ciascuna. Le famiglie composte da persone sole, in costante aumento, rappresentano un terzo del totale (33,3%). Le coppie con figli, un tempo la tipologia familiare più diffusa, costituiscono attualmente il 33,0% delle famiglie italiane.  

I benefici

Vivere all’interno di una famiglia sana e amorevole assicura agli esseri umani un supporto impagabile per le difficoltà di ogni giorno, siano esse di carattere economico o emotivo. Avere un familiare fidata a disposizione per i momenti di crisi o quelli in cui si ha bisogno di aiuto rappresenta un toccasana per la propria salute mentale, senza contare ovviamente che si tratta di un supporto gratuito. L’amore incondizionato di un padre, di una madre, o di un fratello o una sorella è, per concludere, un tipo di sentimento insostituibile e inestimabile.