Nelle Marche c’è un Natale che non ti aspetti

L'evento "Natale che non ti aspetti" torna con cento eventi in venti borghi della provincia di Pesaro e Urbino. Candele, presepi viventi, mercatini, spettacoli, laboratori e nevicate artificiali per un'atmosfera magica e suggestiva. Per info: www.ilnatalechenontiaspetti.it.

Un racconto unico e suggestivo della tradizione marchigiana fatta di mercatini tipici, artigianato di qualità, enogastronomia della tradizione, presepi viventi, paesaggi fiabeschi, nevicate e animazioni, spettacoli e laboratori, musicanti e cantastorie, luci colorate e migliaia di candele per un grande spettacolo mozzafiato.

Cominciano ufficialmente questo weekend le sei settimane del ’Natale che non ti aspetti’ a cura dell’Unione Pro Loco Pesaro e Urbino in collaborazione con le Pro Loco del territorio e promosso dalla Regione Marche, ATIM e dalla Provincia di Pesaro e Urbino. L’evento più affascinante del centro Italia, torna infatti in questo fine settimana e fino al al 6 gennaio 2024 con tantissime iniziative dedicate a famiglie e bambini confermandosi anche nell’edizione 2023 come punto di riferimento per le festività natalizie.

Oltre cento gli eventi in programma nei venti borghi coinvolti nella provincia di Pesaro e Urbino: Candelara, Fano, Frontone, Fossombrone, Mombaroccio, Mondolfo, Pergola, Urbino, Urbania, Barchi, Cagli, Paravento di Cagli, Canavaccio, Fermignano, Gradara, Isola del Piano Montecchio di Vallefoglia, Montefelcino, Montemaggiore al Metauro, San Costanzo, San Lorenzo in Campo e Sant’Ippolito.

La magia si accende già oggi con le ’Candele a Candelara’, l’unica festa italiana dedicata alle fiammelle di cera, che quest’anno compie vent’anni. Migliaia di candele tremolanti seguiranno i visitatori in una girandola di eventi lungo l’antico borgo, tra mercatini natalizi, presepi, laboratori della Bottega degli elfi, trenini, spettacoli con gli artisti di strada, trampolieri luminosi, folletti suonatori, giocolieri, zampognari, musica itinerante, coro Jubilate e gastronomia della tradizione, resi ancora più suggestivi dagli spegnimenti programmati dell’energia elettrica che per due volte al giorno lascerà il borgo illuminato solo dal bagliore delle candele.

A Frontone, sempre oggi aprono le porte il Castello di Babbo Natale, avvolto da luci e atmosfere magiche. Tutti i bambini potranno andare a consegnare la loro letterina. L’8 e il 10 dicembre il borgo sarà arricchito da scene del Presepe vivente ’Le Terre del Catria Vivono il Presepe’ di Paravento di Cagli, nella versione ’aspettando Gesù Bambino’.

A Mombaroccio invece è prevista la prima nevicata artificiale in piazza che a ritmo di musica, scenderà sul borgo per dare un tocco ancora più magico a uno dei più bei mercatini d’Italia. Lo spettacolo si ripeterà ogni weekend.

Da ieri è cominciato anche il ’Natale più’ a Fano con i Mercatini al Pincio e nelle vie del centro storico e con il Villaggio di Natale, i presepi dei maestri carristi, il Presepe di San Marco. Questi sono solo alcuni dei tantissimi appuntamenti che continueranno per tutto il periodo delle festività natalizie. Per avere ogni iformazione sul calendario completo degli eventi basta cliccare sul sito www.ilnatalechenontiaspetti.it

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro