Giovedì 30 Maggio 2024
BARBARA BERTI
Magazine

Giallini come Rocco Schiavone: “A 12 anni dalla morte di mia moglie, vivo con lei accanto”

L'attore confessa di non aver ancora metabolizzato il lutto di Loredana, la mamma dei suoi due figli

Marco Giallini e Miriam Dalmazio in una scena di Rocco Schiavone 5

Marco Giallini e Miriam Dalmazio in una scena di Rocco Schiavone 5

Roma, 13 giugno 2023 – Marco Giallini come Rocco Schiavone. “A dodici anni dalla morte di mia moglie non ho ancora metabolizzato il lutto. Vivo con lei accanto, come Marina con Rocco Schiavone”. E’ quanto dichiara l’attore Marco Giallini, noto per il ruolo del vicequestore più amato del piccolo schermo, nato dalla penna geniale di Antonio Manzini.

Il romano sessantenne torna, così, a parlare di Loredana, la mamma dei suoi due figli, morta nel luglio 2011 per un'emorragia cerebrale. Un racconto intimo e riservato che Giallini fa a ‘La Confessione’ di Peter Gomez nella puntata in onda il 14 luglio (ore 22,45) sul Nove.

L’attore e la moglie erano sposati dal 1993. “Un lutto del genere non si può metabolizzare” è la premessa. “Ma poi perché lo si deve metabolizzare? Lo metabolizzi, ma poi rimane” continua l’interprete di oltre 50 film. Giallini racconta di come la moglie non sia riuscita a vedere e vivere il suo successo professionale: “Quando avevamo 300 euro in banca, lei, ridendo con le amiche, diceva: ‘Io ho fatto un investimento’. Lei diceva che era un investimento perché in qualche modo sapeva che qualcosa avrei combinato”. E così è stato. “Un po’ ha potuto godere del mio successo quando giravo il film con Verdone (‘Posti in piedi in Paradiso’, ndr) e ‘ACAB’, l’ultimo mio film che ha visto prima che uscisse nelle sale”.

Ma più che per la carriera, Giallini ricorda che il dispiacere e il dolore più grande ha riguardato i figli. “Non voglio far piangere nessuno in televisione, ma insomma per due ragazzini, uno di 5 anni e uno di 12, che stanno andando al mare, una cosa così improvvisa è qualcosa di terribile”.

Poi aggiunge: “Questo è terribile per me, è terribile per chi l'ha subito ieri e per chi lo subirà. E speriamo che non succeda più a nessuno, ma è un augurio inutile”.

A distanza di così tanto tempo, quindi, il ricordo (e anche il dolore) resta vivo dentro Giallini che solo ultimamente è uscito alla scoperto con la nuova fidanzata, Giorgia Battisti, con cui convive dal 2020.

La relazione va a gonfie vele. Ma come Rocco Schiavone vede l’amata Marina (la moglie defunta che ha il volto di Isabella Ragonese nelle prime quattro stagioni della serie tv, poi dell’attrice Miriam Dalmazio) anche Giallini sta ancora facendo i conti con i fantasmi del passato.