Giovedì 20 Giugno 2024

Luna Nuova 21 gennaio 2023: è la più vicina alla Terra dal 1030. Cosa succede oggi

Il novilunio più prossimo al nostro pianeta si ripeterà tra 345 anni. Gli effetti sulle maree

La Luna in una fase di eclissi

La Luna in una fase di eclissi

Roma, 21 gennaio 2023 - La Luna Nuova di oggi, sabato 21 gennaio 2023, sarà la più vicina alla Terra dal 3 dicembre 1030: sarà a una distanza di 356.568 chilometri. È quanto ha calcolato l'astrofisico e divulgatore scientifico Graham Jones. La pubblicazione di questo studio è stata fatta nei giorni scorsi sul sito Timeanddate.com. Jones ha analizzato le distanze medie tra Terra e Luna negli ultimi 2.000 anni ed è arrivato a evidenziare tre date fondamentali. La prima è quella in cui la Luna è stata così vicina a noi per l'ultima volta: questo evento di novilunio avvenne 992 anni fa, nel già citato 3 dicembre 1030. La seconda è appunto la data di oggi, 21 gennaio 2023, quando Luna e Terra torneranno a vedersi così da 'vicino'. La terza è quella del prossimo evento di Luna Nuova così raro: succederà ancora il 20 gennaio 2368, tra 345 anni.

Luna Nuova: alcune spiegazioni

La distanza fra Terra e Luna cambia nel corso del mese, poiché l'orbita lunare intorno al nostro pianeta non ha la forma di un cerchio perfetto, ma è ellittica. Il punto sull'orbita della Luna più vicino alla Terra è chiamato perigeo; il punto più lontano invece è detto apogeo. Se perigeo o apogeo vanno a coincidere con una Luna Nuova (o novilunio), le distanze più vicine e più lontane della Luna diventano più estreme. Da qui i fenomeni di Superlune e Microlune, dove la Luna è particolarmente vicina o lontana. Un evento molto raro dunque quello che si verificherà proprio stanotte, quando la Luna Nuova andrà a coincidere con il perigeo. Sempre secondi i dati pubblicati dallo studio di Timeanddate.com, la distanza Terra-Luna più lontana è in genere di circa 405.000 chilometri.

Gli effetti

Questa Luna Nuova sarà visibile a occchio nudo dalla Terra? La risposta è no, perché la Luna mostra alla terra il lato non illuminato. Ma questa vicinanza Luna-Terra da record avrà comunque effetti sul nostro pianeta, in particolare sulle maree che saranno particolarmente forti fino al 25 gennaio.