Lunedì 15 Aprile 2024

La Luna come galleria d’arte: Jeff Koons fa sbarcare la sua ‘Moon Phases’ sul nostro satellite

L’opera dell’artista americano è la prima a giungere dopo più di 50 anni. Vinta la sfida con lo scultore Sacha Jafri

Il lander Odysseus in viaggio verso la Luna (Nasa)

Il lander Odysseus in viaggio verso la Luna (Nasa)

New York, 6 marzo 2024 – La corsa alla Luna è partita. E se il 2024 riporterà l’uomo sul nostro satellite, per il momento a sbarcarci è anche l’arte. Grazie all'ausilio del lander Odysseus della Intuitive Machines, portato in orbita dal razzo Falcon 9 della Space X di Elon Musk, si è concretizzato l'atterraggio sul suolo lunare dell’opera dell’artista statunitense Jeff Koons, intitolata ‘Moon Phases’. Una scatoletta contenente 125 mini sculture che mostrano le 62 fasi lunari, che interessano il "nostro" satellite, viste dalla Terra; 62 fasi visibili dallo spazio e un'eclissi lunare. A ogni modellino è stato affibbiato il nome di un personaggio storico mondiale: da Leonardo da Vinci ad Andy Wharol.

Jeff Koons con la sua opera 'Moon Phases'
Jeff Koons con la sua opera 'Moon Phases'

Koons - come riportato dalla CNN - si è detto onorato di aver partecipato a un'impresa del genere, celebrando la riuscita dell'atterraggio con un post sul suo profilo Instagram. Per l'artista la Luna rappresenta un "simbolo di curiosità e determinazione" e la sua scultura ha l'obiettivo di "offrire agli spettatori un senso di prospettiva sul loro posto nel vasto universo, incoraggiando una profonda riflessione e contemplazione”. Lo scultore americano, secondo quanto riportato dalla Pace Gallery, realizzerà opere simili, destinate, però, a rimanere sulla Terra. Ciascuna conterrà un diamante per contrassegnare il luogo di atterraggio della navicella Odysseus.

L'arrivo di ‘Moon Phases’ rappresenta un traguardo straordinario, tuttavia non è la prima opera a sbarcare sul suono lunare. Tra i precedenti più illustri, si registra l’atterraggio nel 1971 di una figura di alluminio dell'artista belga Van Hoeydonck, trasportata dalla navicella Apollo 15. L’opera onorava la memoria di 14 astronauti e cosmonauti morti in servizio. Si ritiene, inoltre, che sei artisti famosi, tra cui Andy Wharol, John Chamberlain e David Novros, abbiano inviato sul satellite in segreto una piccola piastrella di ceramica su cui erano raffigurati diversi disegni, realizzati da ciascuno di loro, e trasportata a bordo dell'Apollo 12. L'atterraggio della navicella Odysseus ha posto fine anche a un’altra competizione: quella tra Koons e lo scultore emiratino Sacha Jafri. Quest’ultimo aveva tentato la stessa impresa di Koons, ma senza fortuna dato che la navicella che trasportava la sua opera intitolata ‘We Rise Together with the Light of the Moon’ è esplosa in fase di atterraggio.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro