Paralizzato a 24 anni, il discorso di laurea è una lezione di vita: “Ho perso la mia libertà, voi lottate per la vostra”

Pochi mesi dopo l’incidente, Leonardo Lotto taglia il prestigioso traguardo al Cems di Londra, che riunisce i migliori studenti di management al mondo. “La vita cambia in un batter d’occhio, continuerò a lottare ad ogni costo”

Leonardo Lotto nel suo discorso di laurea

Leonardo Lotto nel suo discorso di laurea

Londra, 11 dicembre 2023  – Dalla paralisi al riscatto “in a blink of an eye” (in un batter d’occhio). Leonardo Lotto, 24 anni, lo scorso febbraio era in Australia per uno periodo di studio. Tuffandosi in mare si è fratturato due vertebre ed è rimasto paralizzato dai piedi alle spalle. A pochi mesi da quel giorno il giovane studente della Bocconi sventola in aria il suo diploma di laurea alla Graduation Ceremony 2023 del Cems, che riunisce i migliori studenti del mondo del Master in International Management. Il suo discorso dal palco, sorprendentemente pieno di gratitudine, è una lezione di vita. 

Ecco qui di seguito i passaggi principali. 

"Ringrazio i miei genitori. Mamma e papà, ne abbiamo passate tante e ne abbiamo passate tante insieme. Mi date forza e coraggio, niente può spiegare abbastanza quanto vi sia grato. Voi siete i miei supereroi (...). Ringrazio chi mi ha salvato la vita, mi ha tirato fuori dall’acqua quando non respiravo più. Non so cos’altro potrei dirvi per ringraziarvi. Solo grazie (...). Ringrazio Sam e Martina, gli amici di una vita. Nulla è cambiato tra noi dall’incidente e questa è la cosa migliore che potessi sperare. (...) E mi rivolgo a tutti voi del Cems che non siete solo i migliori colleghi, i migliori studenti e manager nel mondo. Voi avete una cosa così speciale, non così scontata di questi tempi, che si chiama empatia. E questo mi rende ottimista sul fatto che  renderemo il mondo un posto migliore. Ne sono sicuro”. 

Infine l’appello. “Ora che ho perso la mia indipendenza e autonomia, ho capito ancora di più quanto sia importante la libertà. La libertà è il valore in assoluto più importante e non è gratis. Dobbiamo lottare per la libertà dei popoli. Se siamo liberi oggi è perché qualcuno ha lottato per noi e ci ha resi liberi. Non dimenticate di lottare per la vostra libertà, siate liberi per quello che potete”. 

“Continuerò a lottare, ad ogni costo”

Un mese dopo l’incidente, in post su Instagram, Leonardo rifletteva su quanto la vita possa cambiare in un battere di ciglia (“In a blink of an eye”). “Non l’avrei mai immaginato, non ho altra scelta che guardare avanti, iniziare un nuovo cammino, che sarà doloroso, duro e stancante – scriveva -. Non è uno sprint ma una maratona. Continuerò a lottare, a ogni costo”. La strada sarà lunga ma intanto in un “batter d’occhio” Leonardo ha completato i due esami che gli mancavano, si è laureato, ed è stato premiato con i migliori studenti del mondo.  “Qualche volta cadrò ma alla fine mi rialzerò di nuovo, vivendo sempre giorno dopo giorno, e superando i momenti bui”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro