Martedì 11 Giugno 2024

Le Barbados contro Cumberbatch: "I tuoi antenati nostri schiavisti"

Migration

Benedict Cumberbatch, l’interprete britannico del Doctor Strange nel Marvel Cinematic Universe, di Sherlock per la Bbc, candidato all’Oscar per l’ interpretazione di Alan Turing nel film The Imitation Game (2014) potrebbe finire nei guai per colpa delle attività di schiavismo praticate in passato dalla sua famiglia in quella che è ora la neonata Repubblica di Barbados.

Il governo di Barbados, diventata una repubblica nel 2021 dando fine a 396 anni di controllo da parte della monarchia britannica, ha cominciato a richiedere dei risarcimenti ai discendenti delle famiglie che, un tempo, hanno posseduto piantagioni e schiavi. Il settimo bisnonno di Benedict Cumberbatch acquistò nel 1728 la piantagione di Cleland mantenendone il possesso fino al 1834, anno dell’abolizione della schiavitù a Barbados. La piantagione di Cleland avrebbe ospitato circa 250 schiavi diventando, di fatto, l’origine della fortuna monetaria della famiglia dell’attore.

All’inizio della carriera a Benedict (46 anni) fu consigliato di cambiare il cognome con uno d’arte, dati i trascorsi della famiglia. Lui si è rifiutato, e nel 2013, in occasione dell’uscita di 12 anni schiavo, la star spiegò di aver accettato la parte di un crudele schiavista proprio per espiare pubblicamente il passato dei suoi antenati.