Domenica 26 Maggio 2024

L’arte astratta e informale dei favolosi anni Sessanta

Alla Casa Museo dell’Antiquariato di Arezzo, parte del patrimonio di Intesa Sanpaolo continua, fino al 9 giugno, la mostra ’La...

Alla Casa Museo dell’Antiquariato di Arezzo, parte del patrimonio di Intesa Sanpaolo continua, fino al 9 giugno, la mostra ’La libera maniera. Arte astratta e informale nelle collezioni Intesa Sanpaolo’ organizzata e promossa da Intesa Sanpaolo, Fondazione Ivan Bruschi e Fondazione CR Jesi, in sinergia con Gallerie d’Italia.

L’esposizione – di cui è curatore Marco Bazzini – attinge alle prestigiose collezioni di Intesa Sanpaolo, nel quadro della collaborazione tra le due Fondazioni che avvia un percorso espositivo in due tappe, prima ad Arezzo e poi a Jesi. La mostra, attraverso una selezione ragionata di trentaquattro opere, prende in considerazione il periodo tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e l’inizio dei favolosi anni Sessanta in Italia.

Gli anni Cinquanta sono quelli della rinascita del Paese, della formazione della Repubblica, del risvegliarsi delle arti attraverso molteplici esperienze che non risparmiano accese polemiche. Il dibattito guidato da fronti opposti che non ignorano differenti orientamenti politici, oltre che poetici, è la prova di una vera vitalità e ripresa dell’arte italiana. Informazioni e prenotazioni su www.fondazioneivanbruschi.it

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro