La qualità in un brindisi. Bollicine d’eccellenza per le cantine Berlucchi

di Paolo Pellegrini Si sa, non c’è Natale o Capodanno – ma non c’è compleanno, anniversario, festa di laurea o di...

La qualità in un brindisi. Bollicine d’eccellenza per le cantine Berlucchi
La qualità in un brindisi. Bollicine d’eccellenza per le cantine Berlucchi

di Paolo Pellegrini

Si sa, non c’è Natale o Capodanno – ma non c’è compleanno, anniversario, festa di laurea o di pensione e chi più ne ha più ne metta – senza un calice di bollicine; e uno dei simboli italiani dello spumante è la Franciacorta, zona rappresentativa del metodo classico. Intanto, con una curiosità: si chiama Franciacorta, questo fazzoletto magico di vigne su dolci colline, ma la Francia non c’entra nulla, il nome viene dalle ’francae curtes’, terre libere da dazi grazie alle opere di bonifica delle paludi operate dai monaci cluniacensi.

E non si può parlare della storia della Franciacorta senza citare Berlucchi, è infatti a Borgonato, nelle storiche sale di Palazzo Lana-Berlucchi, che nel 1961 nasce il miracolo. Mentre il nobiluomo Guido Berlucchi suona al pianoforte ’Georgia on my mind’ che Ray Charles proprio l’anno prima aveva portato a un clamoroso successo, si presenta un giovane enologo. Si chiama Franco Ziliani, ha in mente una visione chiara: questa è terra da spumante metodo classico e il desiderio era di "creare un vino con le bollicine che procurasse gioia al primo sorso".

Scocca la scintilla e nel 1961 si sigillano le prime 3 mila bottiglie di Pinot di Franciacorta, risultato eccellente. Negli anni più recenti Franco Ziliani conduce l’azienda con i tre figli Cristina, Arturo e Paolo e sono proprio loro che creano le linee Berlucchi ’61, ’61 Nature e Palazzo Lana Extrême Riserva.

Sono loro che oggi – scomparso Franco a 90 anni a fine 2021 – guidano l’azienda, che nel frattempo ha convertito i vigneti di proprietà a conduzione biologica. Nell’attuale direzione di qualità intrapresa dalla Guido Berlucchi si posizionano tre limited edition di assoluta eccellenza. Bollicine da sogno per palati raffinati ed esperti, ma anche per amanti dell’arte.

Extra Affinamento

Ecco pronti appena 200 cofanetti di Berlucchi ’61 Nature Extra Affinamento, collezione unica in limited edition prestigiosa, che rappresenta il culmine di tre straordinarie annate dei millesimati Nature: 2009, 2010, 2011, ciascuna sottoposta a un affinamento di almeno 13 anni sui lieviti nella storica cantina di Borgonato - rispetto ai 5 inizialmente programmati, e sboccate nella stessa data, il 25 maggio di quest’anno. Costo, 250 euro.

Franco Ziliani Riserva 2008

La preziosa Berlucchi Franciacorta Franco Ziliani Riserva 2008 celebra l’uomo visionario che battezzò il metodo classico in Franciacorta. Per chi ama il ’blanc de blancs’, il miglior Chardonnay del vigneto Arzelle a Borgonato, l’annata 2008 e la lavorazione di qualità in cantina danno vita a un vino che incarna la perfezione in ogni sorso. 5 mila bottiglie a 180 euro e 860 magnum a 350 euro, con una raffinata etichetta in un prezioso cofanetto.

Palazzo Lana AI Inspired

Ma c’è anche il tocco d’artista, e qui c’è da correre, perché si tratta di una edizione più che limitata, appena 11 bottiglie che sono delle vere e proprie opere d’arte. ’Palazzo Lana AI – Intelligenza Artificiale - Inspired’ è la versione della Riserva Palazzo Lana Extrême 2011, Pinot Nero in purezza in una bottiglia dipinta a mano da Teo KayKay, artista e designer, che ha elaborato insieme all’intelligenza artificiale la sua creazione in stile street art con un design futuristico, basandosi sulla suggestione della ’barca volante’ disegnata e progettata nel 1670 dal conte Francesco Lana de’ Terzi, antenato della famiglia Berlucchi. Undici opere, e solo undici, al costo di 380 euro.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro