Venerdì 24 Maggio 2024

La 7 sospende “Non è l’Arena”, Giletti verso un clamoroso ritorno in Rai

I contatti tra il conduttore e la tv pubblica hanno accelerato le decisioni dell’emittente di Cairo. Il giornalista sarebbe conteso tra Rai 1 e Rai 2

NON E' L'ARENA

NON E' L'ARENA

Roma, 13 aprile 2023 - "Non è l'Arena" sospesa dalla programmazione de La 7, e Massimo Giletti a rapporto. Una mossa a sorpresa che nasconde il fastidio dell'azienda di Urbano Cairo per i contatti tra il conduttore e la Rai, e le conseguenti voci di un suo ritorno nella tv pubblica alla guida di un programma nella prossima stagione.

Stop a Non è l'Arena

"La7 ha deciso di sospendere la produzione del programma "Non è l'Arena", che da domenica prossima non sarà in onda", ci legge in un comunicato dell'azienda. "La7 ringrazia Massimo Giletti per il lavoro svolto in questi sei anni con passione e dedizione". La nota specifica che Massimo Giletti "rimane a disposizione dell'Azienda". Quindi uno stop arrivato davanti alla prospettiva di un rapporto destinato a terminare, determinato anche dai conseguenti problemi di costi e di raccolta pubblicitaria della trasmissione.

Giletti conteso in Rai

Giletti alla tv pubblica rientrerebbe nel piano di rinnovamento dei palinsesti che il centrodestra punta a realizzare a partire dalla prossima stagione. In attesa di scoprire la programmazione autunnale della Rai, che sarà presentata a giugno, spunta anche un tira e molla per Giletti: lo vorrebbe la Rai1, ma Rai2 spingerebbe per averlo il giovedì sera, fascia storicamente usata per il talk show di informazione su Rai2.

Giletti: "35 persone restano senza lavoro"

Massimo Giletti ha commentato con tono amaro la decisione de La 7: "Prendo atto della decisione di La7. In questo momento, l'unico mio pensiero va alle 35 persone che lavorano con me da anni e che da un giorno all'altro - senza alcun preavviso - vengono lasciate per strada".  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro