Giovedì 13 Giugno 2024

La morte improvvisa di Johnny Wactor, l’attore di General Hospital ucciso dai ladri a colpi di pistola

Li ha sorpresi mentre rubavano la marmitta della sua auto e si è preso una pallottola in testa. Brando Corbin nella popolarissima serie tv americana, aveva 37 anni

Johnny Wactor, attore di 'General Hospital' (Fotogramma)

Johnny Wactor, attore di 'General Hospital' (Fotogramma)

Los Angeles, 27 maggio 2024 – E’ stato Brando Corbin in ‘General Hospital’,  Trey Gordon in ‘Criminal Minds’, il tenente della Marina Ross Johnson in ‘NCIS’. E molto altro. Johnny Wactor, 37 anni, era un attore americano. Era. Perché Wactor è morto nella notte. E’ stato ucciso a colpi di pistola al largo di Pico Boulevard nel centro di  Los Angeles, freddato da uno dei tre ladri che stavano rubando la marmitta della sua macchina. Il proiettile ha centrato la testa e non gli ha lasciato scampo. Inutile la corsa in ospedale, mentre i tre fuggivano. 

“L'intera famiglia di General Hospital ha il cuore spezzato nel sentire della prematura scomparsa di

Johnny Wactor – si legge nel profilo X della serie tv –. Era davvero unico nel suo genere ed è stato un piacere lavorare con lui ogni giorno. I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno ai suoi cari”. 

Ricca la carriera di Wactor. Nato il 31 agosto 1986 a Charleston, nel South Carolina, ha debuttato in tv nel 2007, con una parte nella serie in ‘Army Wives - Conflitti di cuore’. Tra i ruoli più noti quello in ‘Siberia’ dove veste i panni di un cowboy. Nel film ‘Uss Indianapolis: Men of Courage’, con Nicolas Cage, è Connor, in ‘Supercell’ recita accanto ad Alec Baldwin, interpretando Martin. Nel 2023 è apparso nella serie ‘Barbee Rehab’ e ora aveva appena finito di girare di ‘Dead Talk Tales: Volume I’ e lavorava come barista. 

Ma i fan lo ricordano soprattutto per ‘General Hospital’: era Brando Corbin, sposato con la tossicodipendente Sasha Corbin. Il suo personaggio è stato cancellato nel 2022, ma Wactor ha girato 164 episodi della popolarissima serie tv ed era molto noto tra gli appassionati. Oltre ai cammei in NCIS e Criminal Minds, è apparso come guest star in altre serie televisive come Hollywood Girl, Agent X, Animal Kingdom, Training Day, Le sorelle dello sposo, The OA, Westworld - Dove tutto è concesso e Station 19.

“Era un attore e un amico straordinario – scrive la sua agente Sarabeth Schedeen – Oggi la luce di questo mondo si è spenta. Tra i suoi molti doni invidiabili c'erano la generosità, la dedizione, la disciplina, l'empatia e una perseveranza fuori dal comune. Inoltre, era un atleta. Si spingeva al massimo fisicamente, così come faceva a livello personale e professionale. Nei molti anni trascorsi insieme, ha affrontato gli alti e bassi della vita con ottimismo e grazia. Un perdita profonda per tutti coloro che hanno lavorato con lui e lo hanno conosciuto".