Il Caravaggio di D’Elia. Luci e ombre di un genio

Caravaggio vale un viaggio. Uno dei più grandi pittori della nostra storia dell’arte, personaggio discusso e non irreprensibile, ma dal...

Il Caravaggio di D’Elia. Luci e ombre di un genio

Il Caravaggio di D’Elia. Luci e ombre di un genio

Caravaggio vale un viaggio. Uno dei più grandi pittori della nostra storia dell’arte, personaggio discusso e non irreprensibile, ma dal genio sregolatamente insuperabile, ha disseminato delle sue opere alcuni tra i più grandi musei, da Brera a Milano, agli Uffizi di Firenze. Ma se ne può anche conoscere più da vicino l’irrequietezza andando a teatro. Dal 17 gennaio al 17 aprile gira infatti l’Italia la tournèe ’Caravaggio. Di chiaro e di oscuro’, spettacolo diretto da Enzo Vetrano e Stefano Randisi, scritto da Francesco Niccolini e interpretato da Luigi D’Elia che, dopo il nostro Paese, è atteso anche da una tappa Oltralpe.

Si parte da Urbino, per poi essere il 19 a Busseto (Parma), il 25 a Mori e il 26 a Vezzano, entrambe località trentine. Il 9 febbraio la meta sarà Massafra in provincia di Taranto, il 10 Fasano (Brindisi), il 17 Novoli (Lecce), il 18 Molfetta (Bari), il 24 Modigliana (Fc), il 9 marzo Bomporto (Modena), il 15 Sogliano (Fc), il 16 Campi Bisenzio (Firenze), il 2 aprile Mesagne (Brindisi), dal 4 al 7 Milano (dove si può anche imbastire un itinerario caravaggesco toccando alcuni luoghi dove ha lasciato ampie tracce come la Pinacoteca Ambrosiana, Brera appunto, la Certosa di Garegnano e Santo Stefano Maggiore), il 14 e 15 Gioia del Colle (Bari) e Acquaviva delle Fonti (Bari) il 16 e 17.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro