Giovedì 13 Giugno 2024
CONTENTS
Magazine

Addio al nubilato, idee per feste in casa e fuori

Prima di qualsiasi iniziativa occorre valutare bene preferenze ed esigenze della futura sposa

I consigli per l'addio al nubilato

I consigli per l'addio al nubilato

Un po’ per far fronte alla crisi economica, un po’ per voglia di maggiore privacy e intimità, sempre più spesso l’addio al nubilato viene festeggiato in casa. E non è detto che sia meno divertente e creativo rispetto ai party in un’altra location. Certamente non è facile organizzare questo genere di evento, dovendo conciliare diverse esigenze e preferenze. È anche una questione di spazi: dipende quanto grande è l’abitazione e quante sono le persone invitate che parteciperanno. E poi bisogna pensare al rinfresco e all’intrattenimento… Ma con qualche idea e i giusti accorgimenti si rivelerà tutto più semplice del previsto.  

Regole di base

La prima indicazione a cui occorrerebbe attenersi sembra banale e scontata e invece è fondamentale e non va dimenticata in nessuna circostanza: al primo posto devono essere messi i gusti e le richieste della futura sposa, facendo ben attenzione a quello che può piacerle o meno e confrontandosi con chi la conosce molto bene.

Legato a questo aspetto c’è un secondo punto, ossia la scelta degli invitati, per evitare imbarazzi, musi lunghi e tensioni che si tagliano con un coltello. Nel dubbio, è sempre bene verificare con la diretta interessata. Forse si toglierà un po’ l’effetto sorpresa, ma conviene dare la precedenza al buon senso e rispettare certi equilibri, nell’interesse di tutti i partecipanti.

Il terzo elemento da considerare è la data. Mettere tutti d’accordo e trovare un giorno, un weekend o semplicemente una serata che possa accontentare la maggioranza non è semplice. In ogni caso, anche qui la futura sposa ha la precedenza: meglio evitare i periodi caldi e frenetici a ridosso dell’evento, quando la coppia nuziale deve definire gli ultimi dettagli, a meno che non sia un esplicito desiderio della festeggiata, per rilassarsi, svagarsi e staccare dall’organizzazione.  

In casa

Per un addio al nubilato casalingo non è difficile trovare giochi e passatempi divertenti. Dipende molto dalla personalità della sposa e delle sue amiche. Ci sono gruppi che amano l’atmosfera da pigiama party adolescenziali con tanto di trucco, messa in piega e manicure e altri che invece organizzano maratone televisive davanti alle serie del cuore. Altri ancora si dedicano a giochi di società o da tavola. In generale ci vorrebbe sempre una bella colonna sonora, con la musica sempre accesa o magari una sessione di karaoke improvvisata in salotto o in una camera.

In base al budget, ci vorrebbe anche un buon catering o addirittura si può coinvolgere uno chef a domicilio che pensi a tutto. Si potrebbe anche organizzare un angolo ad hoc con un simpatico buffet pieno di bontà con un mix di dolce e salato e bevande per tutti i gusti. Ci si può sbizzarrire anche con addobbi e decorazioni più o meno a tema, sempre nel rispetto della sensibilità della sposa e dei padroni di casa.  

Fuori

Per l’addio al nubilato da vivere fuori casa una delle idee più gettonate è il weekend fuori porta, certamente in rapporto alle disponibilità economiche delle partecipanti, considerando che alla sposa dovrebbe essere offerto questo momento di divertimento e condivisione. In ogni caso, se si riesce a organizzare per tempo si possono cogliere anche delle proposte interessanti e alla portata di tante tasche. Non bisogna necessariamente andare all’estero: in Italia ci sono posti stupendi da visitare, anche a pochi chilometri dalla propria città, con soluzioni gestibili per la maggior parte degli invitati.

Una giornata all’aria aperta in mezzo alla natura, con un trekking e attività adrenalinica come il parapendio per le più sportive o un sano relax in una spa o in un centro termale mentre la futura sposa riceve qualche trattamento speciale che le è stato regalato da chi le vuole bene sono alcune delle esperienze che si possono provare tutte insieme.