I nottambuli rischiano l’aterosclerosi delle arterie

La calcificazione delle arterie è quasi due volte più comune nei nottambuli rispetto ai mattinieri. Lo indica uno studio dell’Università...

I nottambuli  rischiano  l’aterosclerosi  delle arterie

I nottambuli rischiano l’aterosclerosi delle arterie

La calcificazione delle arterie è quasi due volte più comune nei nottambuli rispetto ai mattinieri. Lo indica uno studio dell’Università di Goteborg, in Svezia, pubblicato sulla rivista “Sleep Medicine“. L’aterosclerosi comporta l’accumulo di depositi di grasso all’interno delle arterie, rendendo più difficile il passaggio del sangue. La malattia si sviluppa in un periodo di tempo molto lungo e non viene notata finché non provoca coaguli di sangue che causano angina, infarto o ictus. Precedenti ricerche avevano dimostrato che le persone con abitudini notturne hanno un rischio maggiore di malattie cardiovascolari, ma questo è il primo studio a dimostrare come i ritmi circadiani influenzino specificamente la calcificazione delle arterie. L’indagine ha coinvolto 771 uomini e donne di età compresa tra 50 e 64 anni, tutti parte del più ampio studio di popolazione “Scapis”. Il grado di calcificazione delle arterie coronarie del cuore è stato esaminato mediante tomografia computerizzata. Il gruppo di tipo serale estremo ha avuto la più alta prevalenza di gravi calcificazioni dell’arteria coronaria, pari al 40,6%.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro