Chi è Giacomo Giorgio, Ciro Ricci in ‘Mare fuori’

Il successo del giovane attore, diventato famoso grazie alla partecipazione in ‘Mare fuori’

Giacomo Giorgio - Crediti Ansa Foto

Giacomo Giorgio - Crediti Ansa Foto

A soli 25 anni, Giacomo Giorgio è uno degli attori italiani da tenere sempre più in considerazione, soprattutto grazie al grande riscontro ottenuto negli ultimi anni. Nato a Napoli, fin da piccolo è stato affascinato dalla recitazione (a soli 6 anni gli è nata la passione grazie al ruolo di Pulcinella in una recita locale). Da giovanissimo, a 11 anni, di trasferisce a Milano per studiare seriamente il metodo Stanislavskij. Poco tempo dopo, a 17 anni, arriva la scelta di spostarsi a Roma per inseguire il suo sogno. Nel 2017 il primo grande ruolo grazie alla scelta di Rupert Everett che lo ha voluto al fianco di Colin Firth per il film “The Happy Prince - L'ultimo ritratto di Oscar Wilde”. In quei mesi esce anche la pellicola di Federico Moccia “Non c’è campo” che lo vede tra i protagonisti.

Il successo grazie a ‘Mare fuori’

Ma è sul piccolo schermo, nelle serie tv, che Giacomo Giorgio trova il grande successo e un riscontro sempre maggiore da parte del pubblico. Dopo un ruolo ne “I bastardi di Pizzofalcone”, arriva l’occasione che gli cambia la vita: “Mare fuori”. Nella serie tv interpreta il personaggio di Ciro Ricci che gli ha portato la fama tra i più giovani. ‘Mare fuori’ è diventato un vero e proprio cult (soprattutto con il suo arrivo su Netflix) e, ospite di Giffoni nel luglio 2023, Giacomo Giorgio ha spiegato come in Ciro viva un pezzo di lui e viceversa, “un ruolo talmente tridimensionale che mi piacerebbe venisse approfondito con uno spin-off”. Sono numerosi i fan che sperano di rivedere il personaggio di Ciro ripreso in un’altra serie, oltre ai diversi flashback che lo hanno visto tornare sul set e presente anche in diverse scene della fiction Rai. In più occasioni ha sottolineato come il suo personaggio sia negativo ma, allo stesso tempo affascinante per il pubblico. Ha ribadito che non deve essere un esempio da emulare, anche se per gioco, e che il messaggio che deve uscire dalla visione di Mare Fuori e dal destino di Ciro, sia solamente uno: “Il male non deve restare impunito. Se fai quelle cose, quella è la fine che fai”.

Dalla storia vera di ‘Per Elisa – Il caso Claps’ al fantasy ‘Noi siamo leggenda’

In questi ultimi mesi, nonostante l’assenza in programmazione di “Mare fuori”, il pubblico ha potuto comunque vedere Giacomo Giorgio in due altre serie tv per la Rai. Su Rai 1 è stato tra i protagonisti di “Per Elisa – Il Caso Claps”. Nella serie, interpretava il ruolo di Luciano Claps, fratello della vittima. Una doppia responsabilità per lui poiché, come sottolineato dallo stesso Giacomo, in questo caso la difficoltà è maggior, nel vestire i panni di qualcuno realmente esistito e con un vissuto molto intenso. Lo ha definito uno dei lavori più belli che mai avrebbe potuto sognare di fare, proprio perché è una storia vera. “Spero di essere stato all’altezza” ha sottolineato nel presentare il progetto, prima della messa in onda. Infine, proprio in queste settimane, questa volta su Rai 2, è nella serie tv “Noi siamo leggenda”. Nella fiction fantasy adolescenziale, ancora in onda, veste i panni del giovane Nicola, vanitoso, egocentrico, sicuro di sé ma anche simpatico. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro