Giovedì 13 Giugno 2024
CONTENTS
Magazine

Chi è il giovane divulgatore social Edoardo Prati

Da TikTok a ‘Che tempo che fa’: il suo successo non è più soltanto sui social network

Edoardo Prati

Edoardo Prati

Non solo balletti, parodie e video virali su TikTok. Edoardo Prati è tra coloro che hanno dimostrato come sui social ci possa essere spazio anche per la cultura e le nozioni. Non è sicuramente l’elemento caratterizzante per queste applicazioni ma c’è anche possibilità di diffondere anche argomenti conoscitivi. Ecco chi è il ragazzo diventato influencer in una modalità ben differente da quelli che spiccano – comunemente - al mondo d’oggi.  

Edoardo Prati, da TikTok a “Che tempo che fa” con Fabio Fazio

Edoardo Prati ha solo 19 anni ma è stato in grado di conquistare migliaia e migliaia di persone grazie alla sua passione per la letteratura classica. Sono oltre 523.000 i followers che guardano i suoi video e commentano i contenuti sul suo profilo Instagram ufficiale. Su TikTok, invece, ha superato i 223.000 utenti che lo seguono. Come abbiamo già anticipato, Edoardo Prati non segue la moda dei social di video che puntano a divertire, parodie o balletti discutibili. Lui li utilizza per essere un vero e proprio divulgatore. Nei suoi video, parla della sua vita e racconta passaggi delle letteratura ai suoi coetanei, in maniera semplice, volutamente accattivante, per mostrare come sia possibile provare interesse anche su certi argomenti considerati “noiosi” se vengono alimentati dalla passione. Nato a Bologna nel 2004, dopo essersi diplomato al Liceo Classico Giulio Cesare, si è iscritto all’Università di Lettere della città. Col passare delle settimane e dei mesi, il suo riscontro sui social è sempre più aumentato fino ad essere stato invitato da Fabio Fazio nel suo programma in onda su Nove, “Che tempo che fa”. Si definisce un “classicista innamorato” ma è stato anche ribattezzato il “Barbero di TikTok” proprio per il paragone con il noto storico Alessandro Barbero. Ospite del talk show, il giovane ha sottolineato e ribadito l’importanza della divulgazione della letteratura classica nell’era moderna. Elementi che lui stesso ha dimostrato essere attuali, alla base del quotidiano e dell’esistenza anche dell’uomo di oggi, con valori e tematiche che possono essere attualizzate e portate al sapere e alla conoscenza di chiunque. A conferma del suo successo, a ottobre 2024, Edoardo Prati sarà impegnato in una serie di spettacoli dal titolo “Cantami d’amore”. E via Instagram, ha anticipato quello a cui il pubblico potrà assistere con un lungo commento: “Cantami d’amore è il primo spettacolo di Edoardo Prati, un viaggio nella letteratura e nella musica, attraverso le parole che i grandi poeti hanno scelto nel tempo per cantare d’amore. Lo spettacolo mescola in maniera unica e delicata la visione delle cose di Edoardo alle pagine più belle della letteratura classica e della musica da Lucrezio a Battiato. Siamo parte di un mosaico esteso e secolare, non siamo i primi e non saremo gli ultimi in balia dell’ingovernabilità e delle contraddizioni dei sentimenti. Dopotutto: L’amore è la cosa meno fascista che esista. L’amore è la cosa più politica” I biglietti sono già disponibili insieme alle date annunciate che, a ottobre, toccheranno le città di Bologna, Milano, Firenze e Venaria (Torino).