DR al salto di qualità. Ecco Sportequipe 8 l’ammiraglia con l’ibrido plug-in

DR al salto di qualità. Ecco Sportequipe 8 l’ammiraglia con l’ibrido plug-in
DR al salto di qualità. Ecco Sportequipe 8 l’ammiraglia con l’ibrido plug-in

La scalata di DR Automobiles, Gruppo molisano che in pochi anni è arrivato al 2% del mercato italiano, culmina con Sportequipe 8. Un grande Suv ambizioso, un’ammiraglia a ruote alte unica, con un’ alimentazione ibrida plug-in e anche a benzina-GPL da 1.300 km di autonomia. Il modello esprime l’ambizione dell’azienda che ha una sinergia stretta con Chery, uno dei colossi cinesi dell’auto.

Massimo Di Risio, Presidente DR Automobiles Groupe, sintetizza bene le ambizioni, ben riposte: "Quando iniziammo con DR 5 nel 2006 la nostra leva era il prezzo. Ora con Sportequipe 8 puntiamo su tecnologia e stile. Sappiamo di partire in ultima fila, ma con quest contenuti possiamo fare bene". Lunga 4,7 metri, con 7 posti di serie, una dotazione completa sotto tutti gli aspetti, dai sistemi di assistenza alla guida alla tecnologia esibisce uno stile d’impatto, ben proporzionato ed interni di qualità. Moderna e ben fatta, che nella versione d’esordio la ibrida-plug-in a benzina, spinta da un 1.5 turbo da 146 cv e dai due propulsori elettrici da 75 e 95 cv che contribuiscono a una potenza di sistema di 317 cv. La batteria da 19 kWh promette 80 km di autonomia solo in elettrico, mente quella totale annunciata è di oltre 1.000 km.

Ottimo il comfort, acustico e di marcia. Il prezzo è di 49.000 euro, ma Drivalia, la società di noleggio di CA Auto Bank, offre un abbonamento mensile, senza vincoli temporali né penali, che permette di acquistare l’auto entro i primi due mesi.

Francesco Forni

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro