Domenica 26 Maggio 2024

Beach Boys, Brian Wilson sotto custodia legale. Il genio di Good Vibrations affidato ad assistenti e figli

Considerato uno dei maggiori compositori della musica pop Usa, negli anni ‘60 riuscì a fare concorrenza ai Beatles e diede della California l’immagine di paradiso del surf

Brian Wilson frontman dei Beach Boys

Brian Wilson frontman dei Beach Boys

New York, 10 maggio 2024 - Triste destino per il genio dei Beach Boys, Brian Wilson, messo sotto custodia legale per ordine di un giudice. Wilson considerato uno dei più ispirati compositori degli anni '60 con canzoni come I Get Around, Barbara Ann e Good Vibrations, riuscì a fare concorrenza ai Beatles dando l'immagine idealizzata della California come un paradiso per i giovani surfisti.

Ma oggi Wilson, 81 anni, soffre di semenza, è "incapace di provvedere ai suoi bisogni personali sia dal punto di vista dell'alimentazione che del vestirsi". Situazione drammaticamente precipitata dopo la morte in gennaio della moglie Melinda che per anni si era presa cura di lui. Così si è ricorsi all'istituto della 'custodianship', lo stesso applicato per 13 anni a Britney Spears. Il giudice della Superior Court di Los Angeles Gus May ha ordinato che ogni decisione di natura personale sia affidata a due strette collaboratrici di Wilson, la publicist Jean Sievers e la manager LeeAnn Hard, e anche i sette figli devono essere coinvolti nelle decisioni di carattere medico.

Va detto che il frontman dei Beach Boys però ha sempre avuto problemi mentali, iniziati con un crollo psicologico su un volo da Houston con la band nel 1964, che lo portò ad abbandonare la tournée e tornare subito alle sue registrazioni in studio.

Alternava periodi massima creatività a nuovi stati depressivi, o una forma di schizofrenia che si manifestava con allucinazioni auditive, sperimentazioni con Lsd e altre droghe, disordini alimentari e abuso di alcol. Era inoltre ossessionato dalle sue canzoni, prima di tutte Good Vibrations con cui voleva battere gli "Scarafaggi" di Liverpool e per cui rimase in studio di registrazione oltre 70 ore, ottenendo però un grande successo. Altro progetto era Smile il seguito dell'album Pet Sound, registrato dai Beach Boys tra il 1966 e il 1967, ma venuto alle stampe solo nel 2011 (The Smile Sessions). Wilson voleva comporre un'opera musicale sullo stile dei grandi gruppi britannici dell'epoca, ma il progetto non venne mai portato a termine nella sua forma originaria. Col passare degli anni Smile divenne una leggenda per gli appassionati, tanto da diventare l’"album perduto" per eccellenza nella storia della musica popolare. Per anni sono circolate diverse tracce dell'album, che spuntavano dalle registrazioni originarie di Smile. Il disco originario non vide mai la luce, però i Beach Boys pubblicarono alcuni brani negli album seguenti. Nel 1995 le nozze con Melinda e l'adozione di cinque dei sette figli, stabilizzarono la sua vita e la sua carriera.  

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro