Martedì 16 Aprile 2024

Come arredare il bagno: le nuove tendenze

Ecco qualche consiglio sull’arredobagno per fare un figurone con i propri ospiti

Doccia walk-in

Doccia walk-in

Viviamo in un periodo storico in cui l’attenzione alla modernità e l’occhio di riguardo che abbiamo verso il futuro devono per forza convivere con un altro tipo di necessità, quelle strettamente legate alla salute del nostro pianeta Terra e più in generale alla sostenibilità. Ecco il motivo per cui anche quando parliamo di arredobagno, attualmente, le tendenze in atto ci portano sempre più spesso a fare scelte in un’ottica squisitamente green. Scopriamo dunque insieme tutto quello che è necessario sapere nel merito della questione e quali sono i trend da tenere d’occhio.  

Viva i colori

Non c’è dubbio che ad oggi siano in tanti, anche per motivi di praticità, a scegliere il nero per le pareti del bagno. Si tratta d’altra parte di un colore particolarmente elegante, versatile, che non richiede particolari ricerche. Ciò non toglie, evidentemente, che si possa prediligere anche uno stile completamente diverso per la propria toilette, con l’installazione di piastrelle multicolor che daranno a questi ambienti un tocco decisamente più frizzante e sbarazzino. Le mattonelle sono ancora oggi il principale elemento preferito dagli interior designer per rivestire il bagno: questo principio può valere per tutte le pareti, per un solo muro, o in alternativa solo per quanto riguarda la doccia o gli altri sanitari. Quello che è importante in questo caso è lasciare libero spazio al proprio estro, sperimentando con le tonalità, che potranno essere luminose e decise (pensiamo ad un colore come il rosso acceso o l’amaranto) o addirittura rosa, una sfumatura decisamente più delicata e adatta ai cuori romantici. In alternativa, è possibile optare per piastrelle decorate con motivi audaci, floreali o geometrici, ideali per creare un punto focale nell'ambiente. Attenzione però a non esagerare, a meno che ovviamente non sia proprio questo il nostro obiettivo: il rischio di trasformare il bagno in qualcosa di pacchiano e sopra le righe è pur sempre dietro l’angolo. Meglio evitare, per quanto possibile, l’effetto “Reggia di Versailles” e un effetto troppo barocco o kitsch. A volte a fare tendenza, si sa, sono anche i prodotti cinematografici: pensiamo ad esempio alla grande ed elegante vasca da bagno che abbiamo visto nel film ‘Saltburn’ di Emerald Fennell. Sì, la stessa dove il personaggio di Felix Catton passa qualche momento di intensa intimità già diventato virale sui social.

L’immaginario della pellicola, sopra le righe e molto provocante, è lo stesso che in molti stanno cercando di ricreare nei propri bagni, selezionando al posto della doccia un’ampia vasca da bagno da posizionare al centro della stanza, magari con dei piedi in oro o metallo con motivi lavorati. Ovviamente in questo caso sarà necessario essere in possesso di un’abitazione dalle dimensioni adeguate.

Mobili “green”.

Tornando al tema della sostenibilità, è importante ricordare come un numero crescente di persone facciano riferimento a questo principio per prendere le loro decisioni in materia di arredamento. Se possibile, cerchiamo sempre di recuperare quanti più elementi d’arredo possibili, piuttosto che gettarli in discarica contribuendo così all’inquinamento globale. Spesso e volentieri mobili antichi e/o di seconda mano possono essere semplicemente modificati ad hoc e vivere, così, una seconda vita. L’importanza del design eco-sostenibile non risiede soltanto nell’indubbio fascino che certi elementi di arredo bagno “old school” possono vantare, ma anche nel valore intrinseco che essi hanno per il pianeta Terra. Da questo punto di vista, tra l’altro, per quanto riguarda i materiali sono sempre più diffusi bambù, legno o pietra, che hanno l’indubbio pregio di regalare ad ogni stanza della nostra casa (bagno compreso) un tocco più naturale e, perché no, anche selvaggio. Il legno, soprattutto, si presenta come un materiale spiccatamente versatile e senza tempo, che aggiunge calore ed eleganza alla toilette ma, com’è ovvio, anche a qualunque altro angolo della propria abitazione. Può essere impiegato per la realizzazione di mobili, rivestimenti e accessori, conferendo loro un'atmosfera naturale e rilassante. Il legno massello, il bambù e il teak sono particolarmente apprezzati per la loro resistenza all'umidità e alla deformazione e, proprio per questo, si prestano molto ad una simile scelta di arredamento di interni.

La doccia walk-in

Nel 2024 si prevede inoltre un vero e proprio boom delle cosiddette docce walk-in, che permettono di goderci la dolcezza dell’acqua calda che ci accarezza il corpo in uno spazio decisamente comodo e ampio. Negli ambienti bagno c'è in effetti una tendenza diffusa a dedicare alla doccia sempre più spazio, con una particolare predilezione proprio per il modello walk-in, caratterizzato da un ingresso libero, senza pareti. Molto apprezzato è anche il piatto doccia a filo pavimento, che offre un accesso agevole e senza ostacoli, particolarmente adatto per anziani o persone con mobilità ridotta. Ricordiamoci infatti quanto è importante che gli ambienti delle nostre case siano non soltanto piacevoli alla vista, ma ovviamente anche funzionali e inclusivi.

Lavandini e rubinetti: tra tradizione e modernità

Le correnti attualmente più diffuse in materia di lavandini e rubinetti sono due, in linea generale, e per molti versi sono agli antipodi: sono ad oggi numerosi i clienti che scelgono lavandini dalle sfumature più brillanti e vivaci impreziositi però da rubinetti dai colori più tenui, eleganti e austeri. Ecco dunque che nell’arredobagno vediamo sempre più spesso un mix and match di lavandini rossi, rosa, azzurro pastello all’interno dei quali vengono installati rubinetti di ottone non laccato, di oro spazzolato o ancora di color champagne.

Libero spazio al proprio gusto personale

Qualunque sia la scelta finale rispetto all'arredobagno, evidentemente, è fondamentale che i decori di quest’ala della nostra abitazione rappresentino la nostra personalità e il nostro originale modo di vivere gli spazi comuni. Le persone sono sempre più spesso alla ricerca di spazi che rappresentino il loro gusto estetico e non siano soltanto, dunque, dei meri luoghi di passaggio. Il bagno, così come altre stanze della casa, ha un suo valore e una sua singolarità che andrebbe certamente rispettata.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro