Venerdì 24 Maggio 2024
VIOLETTA DE NICOLAIS
Magazine

ACCADE IN ITALIA

Sarà possibile visitare fino al 30 giugno la mostra Preraffaelliti. Rinascimento moderno, allestita nelle sale del Museo Civico San Domenico...

ACCADE IN ITALIA

ACCADE IN ITALIA

Sarà possibile visitare fino al 30 giugno la mostra Preraffaelliti. Rinascimento moderno, allestita nelle sale del Museo Civico San Domenico di Forlì, che espone 300 opere tra dipinti, sculture, disegni, stampe, fotografie, mobili, ceramiche, opere in vetro e metallo, tessuti, medaglie, libri illustrati, manoscritti e gioielli. La mostra, organizzata dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì in collaborazione con il Comune, in occasione della Notte Europea dei Musei– in programma sabato 18 maggio – resterà aperta fino alle 23.30, con chiusura della biglietteria alle 22.30.

La speciale apertura serale consentirà al pubblico di visitare una delle esposizioni più apprezzate ed originali del 2024 in un contesto di particolare suggestione. Oltre alla fruizione individuale, i visitatori potranno approfittare di due visite guidate, ad aggregazione libera, che partiranno alle 20.40 e alle 21 al costo di 5 euro a persona, oltre al regolare biglietto di ingresso. Biglietto che consente anche la visita alle collezioni civiche permanenti del Museo Civico San Domenico.

Diretta da Gianfranco Brunelli e curata da un pool di massimi esperti come Elizabeth Prettejohn, Peter Trippi, Cristina Acidini e Francesco Parisi, Preraffaelliti. Rinascimento moderno, eccelle fra gli eventi espositivi della primavera italiana. Quella dei Preraffaelliti fu anche una grande storia in ’rosa’: non solo perché molti dipinti raffigurano figure femminili, ma anche perché donne come Elizabeth Siddal, Evelyn De Morgan o Marianne Stokes non furono semplicemente ‘muse’ degli artisti, ma contribuirono attivamente a plasmare l’estetica dei loro sodali. Raccontare i Preraffaelliti – ha dichiarato la professoressa Prettejohn – significa "parlare soltanto di una storia d’amore", l’amore per quell’arte italiana in cui si vedeva una rinascita dello spirito dell’uomo.

Oltre ad aver suscitato l’interesse e la curiosità di molti vip (come Anna Sui) l’esposizione ha richiamato numerosi visitatori anche dall’estero. Gli americani Allen e Anna Kone commentano: "Abbiamo visto qui opere mai visto neanche in grandi gallerie e collezioni. Si tratta di un’esposizione di grandissimo valore in una città di piccole dimensioni. Esposizione di cui gli organizzatori devono andare davvero orgogliosi".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro