Con il sostegno di:

Sciate all’alba e astrocene nel cielo sopra Cortina

L'apertura anticipata degli impianti e l'osservatorio astronomico regalano a chi sale in quota un panorama unico

Dalle stelle all’alba tra le vette ampezzane. Dopo le astrocene del periodo natalizio, arrivano le colazioni magiche. Il 5 e il 27 gennaio, l’11 e il 18 febbraio, il sogno di raggiungere le vette ampezzane per primi e disegnare la propria traccia sulle piste battute, diventa realtà. In collaborazione con Tofana Freccia nel Cielo è possibile vivere uno dei momenti più magici delle Dolomiti: l’alba innevata vista da Capanna Ra Valles.

Ciò grazie all’apertura degli impianti anticipata alle 7.30, con la possibilità di vivere la prima sciata in solitaria a Bus Tofana e concludere l’esperienza al meglio con una ricca colazione dolce e salata, a cura di Capanna Ra Valles. La prenotazione è obbligatoria ed è possibile riservare il proprio posto chiamando il numero presente sul sito Tofana Freccia nel Cielo o scrivendo a [email protected]. Il programma prevede la partenza da Cortina indicativamente verso le 7 dalla cabinovia Freccia nel Cielo in via Stadio 12 a Cortina d’Ampezzo; il costo dell’evento è di € 50 a persona e comprende la salita, la sciata e la colazione.

A 1.778 metri di quota, dove sembra quasi di toccare il cielo con un dito, la nuova funivia Tofana – Freccia nel Cielo, ora anche cabinovia, porta gli ospiti della Conca Ampezzana e non solo, in località Col Druscié, alla scoperta del patrimonio Unesco.  È l’Osservatorio Astronomico Hellmut Ullrich che, accompagnato dalle note deliziose dei piatti dello storico Ristorante Col Druscié, rende uniche le serate nel cuore delle Dolomiti. Dalla sinergia tra l’uno e l’altro sono nate le Astrocene. Esclusivamente su prenotazione fino al 10 febbraio è possibile passare una serata all’insegna dell’astronomia, accompagnati da un piatto della tradizione e un buon calice di vino. E mentre la terrazza panoramica del ristorante coccola i suoi ospiti con una vista mozzafiato sulla Regina delle Dolomiti, in collaborazione con l’Osservatorio Astronomico è possibile ammirare i gioielli della corona: stelle e pianeti, tra la luna e il sole. La struttura ospita un telescopio moderno Ritchey-Chretien da 40 centimetri di diametro e uno Schmidt Cassegrain da 28 centimetri, per osservare il cielo e ogni sua sfumatura.