Con il sostegno di:

TheFork Awards 2022: ecco la top 10 dei nuovi ristoranti preferiti dagli italiani

Pulejo a Roma in cima alla classifica, Azotea a Torino il preferito degli influencer. La classifica e i premi speciali

E’ il ristorante Pulejo di Roma il vincitore della quarta edizione dei TheFork Awards, premio annuale assegnato da TheFork alle migliori nuove aperture e gestioni dell’anno. La cucina dello chef patron Davide Pulejo è stata la “più votata tra i più votati” tra quelle selezionate e votate da una giuria di 55 grandi chef.

La regia è stata affidata a Identità Golose, punto di riferimento internazionale per la cucina d’autore, che ha individuato 46 nuove aperture e gestioni d’eccellenza da Nord a Sud. Grande soddisfazione per Pulejo che era stato nominato dallo chef Francesco Apreda, con questa motivazione, “credo che una delle aperture più interessanti degli ultimi mesi sia, a Roma, Pulejo, perché come me Davide è tornato ‘a casa’ ed è qui che sta esprimendo al meglio sé stesso attraverso piatti sì della tradizione italiana, ma che rivelano anche il bagaglio delle tante esperienze estere. Una cucina innovativa e pulita, elegante e ben ancorata alla classicità degli ingredienti”.

Gli utenti di TheFork, App più cliccata d’Italia per prenotare il ristorante, hanno votato tra questi i loro preferiti che sono stati rivelati il 25 ottobre durante una serata spettacolo condotta da Gerry Scotti agli Ibm Studios di Milano con cena firmata da Antonino Cannavacciuolo e con la partecipazione di alcuni tra i più importanti chef italiani come Davide Oldani, Moreno Cedroni, Andrea Berton, Francesco Apreda e molte altre personalità della gastronomia e celebrities. Il ristorante vincitore ha ritirato il premio ‘People’s Choice Award’. Oltre al primo classificato, durante l’evento sono stati rivelati i 10 ristoranti aperti o rinnovati nel 2022 che hanno maggiormente colpito i votanti, tra cui quest’anno dominano le aperture del Centro e del Sud.

La Top 10 dei TheFork Awards 2022

  1. Pulejo (Roma)
  2. Azotea (Torino)
  3. Charleston (Palermo)
  4. Cala Luna (Cefalù, Palermo)
  5. Volta del Fuenti (Vietri sul Mare)
  6. Chic Nonna di Vito Mollica (Firenze)
  7. Oltremare (Maiori, Salerno)
  8. Ognissanti (Trani)
  9. Contrada Bricconi (Oltressenda Alta, Bergamo)
  10. Ad Maiora (Modena)

I premi speciali

Ad Azotea per essersi meglio raccontato sui social il premio Influencers Choice Award assegnato dalla giuria firmata da Realize Networks e formata da alcuni dei più importanti influencer food italiani ovvero Marco Bianchi, Chiara Maci, Michela Coppa, Gnambox e Mocho. La serata è stata anche l’occasione per assegnare i premi degli sponsor: Acqua Panna & San Pellegrino ha premia Chic Nonna di Vito Mollica per avere dimostrato la forza e la brillantezza nel chiudere una lunga esperienza di 25 anni e rimettersi in discussione con un progetto altrettanto ambizioso e ricco. Fever Tree ha premia Contrada Bricconi per aver costruito una filosofia di cucina ben delineata, con tanta tecnica al suo servizio. Michele ha lasciato la cucina di un grande tristellato, dove era colonna portante, per imbarcarsi in una nuova avventura rurale nella sua Val Seriana, lontano da tutto ma vicino all’essenza. Un segno del presente, una prospettiva di futuro.