Balena in mare, foto di archivio
Balena in mare, foto di archivio

Thailandia, 8 ottobre 2021 - Sono finiti i tempi del calderone d'oro alla fine dell'arcobaleno: nel XXI secolo, la vera ricchezza si misura in vomito di balena. Per questo motivo Narong Phetcharaj, pescatore del sud della Thailandia, due giorni fa si è sentito l'uomo più fortunato del mondo: mentre navigava vicino alla spiaggia di Niyom, nella provincia di Surat Thani, la sua rete ha intercettato un ammasso di 30 kg di ambra grigia (Ambergris), vomito di balena.

Gli esperti dell'Università Prince of Songkla, cui si è rivolto, hanno confermato l'incredibile pesca: uno come Narong, abitato a percepire in media 200 sterile al mese (235 euro al cambio attuale) si è ritrovato a possedere una quantità di ambra grigia con il potenziale valore di 1 milione di sterline, più di 1 milione di euro. A febbraio, riporta Daily News, trentacinque pescatori dello Yemen sono usciti dallo stato di povertà in cui vivevano dopo aver trovato una quantita simile di vomito nella carcassa di un capodoglio, a largo del Golfo di Aden. Ancora, andando indietro nel tempo, nel 2016 una palla di 1,57 kg di Ambergris è stata trovata sulla riva di Lancashire, nel Regno Unito, e venduta per quasi 60mila euro. L'ambra grigia, insomma, fa le veci di una lotteria.

Una ricchezza naturale

Come spesso accade, la ricchezza umana deriva dalla natura. I dotti biliari del capodoglio, mammifero marino che può arrivare a misurare 18 metri di lunghezza, producono delle particolari secrezioni quando l'animale deve ingerire oggetti grandi o appuntiti. Questi liquidi gastrointestinali vengono poi vomitati in acqua: nell'immediato sembrano mucillaggine poi, col tempo, si solidificano fino a galleggiare sulla superficie dell'oceano. L'odore, inizialmente, è fortissimo, acre, fastidioso per l'olfatto di una persona. Ma una volta che il processo di asciugamento della sostanza è completato, si sprigiona un profumo dolce e molto duraturo che rappresenta la 'vera' ambra grigia.

Dal vomito ai profumi

Proprio questa caratteristica del vomito di balena fa gola all'industria dei profumi dell'uomo. Fondendo pezzi di vomito e sottoponendo ad alcune lavorazioni chimiche il liquido che ne deriva, è possibile 'aggiungere' il profumo dell'Ambergris ad un profumo prodotto industrialmente, facendolo diventare più odoroso più a lungo.

Quanto vale l'ambra grigia?

A oggi, un chilogrammo di ambra grigia è venuto a più di 40mila euro (35mila sterline). Ecco perché i pescatori dell'Oceano sanno di aver svoltato quando sentono un forte odore provenire da un ammasso di mucillaggine solidificata che galleggia. Purtroppo, come accade per il corno di rinoceronte o le zanne di elefante, anche l'Ambergris spinge i più disperati a cacciare gli animali ancora vivi per ottenerla. Indianexpress parla di svariati casi di contrabbando sulla costa del Gujarat, ovest dell'India, nonostante il capodoglio sia una specie protetta.