Pechino, 19 giugno 2021 - Crescono i timori per la variante Delta, molto più contagiosa delle precedenti, in molti Paesi. In Russia la situazione rischia di precipitare e anche in Cina, epicentro della pandemia, scattano le contromisure. L'Italia intanto fa scattare la quarantena per i voli provenienti dalla Gran Bretagna, dove si registrano più di 10mila casi per il terzo giorno di fila.

Coprifuoco abolito in tutt'Italia

Variante Delta: ecco quali sono i sintomi

Mascherine all'aperto, fino a quando? Ora tocca al Cts

Vaccini: J&J per gli 'invisibili'. Ecco chi sono

Cina

L'aeroporto cinese di Shenzhen ha cancellato centinaia di voli e rafforzato i controlli sugli arrivi, dopo che una dipendente di un ristorante è risultata positiva al Covid con la variante Delta (cosidetta indiana). Per entrare nell'aeroporto serve adesso un test negativo al virus fatto nelle ultime 48 ore, ha spiegato la direzione sul suo account WeChat. Le autorità sanitarie della città hanno precisato che a contrarre il virus è stata una cameriera di 21 anni. La positività alla temibile nuova variante è stata scoperta durante un controllo di routine effettuato sul personale dello scalo. Shenzhen, città cinese di 12 milioni di abitanti che si trova vicino a Hong Kong, ospita alcune delle più grandi aziende tech asiatiche, fra cui Huawei e Tencent. Nella giornata di venerdì la Cina ha registrato 30 nuovi casi di Covid, 6 dei quali nella provincia meridionale di Guangdong, dove si trova Shenzhen.

Covid, il bollettino del 19 giugno

Russia

La situazione si complica anche in Russia. Mosca registra un nuovo record di casi Covid: sono stati 9.120 nelle ultime 24 ore, il numero più alto rilevato in un giorno dall'inizio della pandemia. Il record precedente era di ieri con 9.056 casi. I decessi nelle ultime 24 ore nella capitale russa sono invece stati 76. Nella Capitale è stato introdotto un parziale obbligo vaccinale. In Russia sono stati confermati 17.906 nuovi casi di Covid-19 in un giorno: il massimo di contagi accertati in un solo giorno dallo scorso 31 gennaio.

Il sindaco di Mosca, Serghei Sobyanin, ha riferito ieri che l'89,3% dei malati di Coronavirus della capitale presenta la variante Delta. Il Paese ha registrato in una settimana un incremento del 30% dei nuovi casi e gli ingressi in ospedale per un ricovero sono aumentati del 32,5%. Secondo l'Afp, che cita il sito web Gogov, in Russia hanno ricevuto almeno una dose di vaccino circa 19 milioni di persone su una popolazione di circa 146 milioni di abitanti.

Gran Bretagna

Occhi puntati anche sulla Gran Bretagna, che ha registrato più di 10.000 nuovi casi di Covid-19 per il terzo giorno consecutivo. Stando ai dati diffusi dalle autorità sanitarie, nelle ultime 24 ore sono stati 10.321 i nuovi positivi, in calo rispetto ai 10.476 di ieri e agli 11.007 di giovedì. L'ultima volta che il paese aveva registrato più di 10.000 casi era stato il 22 febbraio scorso, precisa la Bbc. Oggi un consulente del governo per la campagna di vaccinazione, Adam Finn, ha dichiarato che il paese è nel pieno di una terza ondata a causa della variante Delta. La corsa ai vaccini prosegue intanto a livelli record europei con l'allargamento da stamattina delle somministrazioni anche a tutti gli over 18. La somma di dosi iniettate aggiornata a ieri sera è salita a quasi 73,5 milioni, con poco meno di 42 milioni e mezzo di persone vaccinate con la prima dose (ormai l'80,6% dell'intera popolazione adulta residente nel Regno) e quasi 31 milioni di richiami.

Stretta contro la variante Delta. "Quarantena per i voli da Londra"

image

Gli altri Paesi

Anche in Spagna e Turchia, dove la curva epidemiologica non riesce ancora a flettere, pare avere un ruolo di primo piano proprio la variante Delta.

Variante Delta in Italia: ecco le regioni dove circola di più. Mappa con i dati aggiornati

Seconda dose con Astrazeneca: chi decide? Cinque domande al presidente dei medici