Ucraina news, Zelensky: “Crimea e Mar Nero diventeranno fulcro della guerra”. Pioggia di droni russi per Capodanno

Putin: “Stiamo spazzando via il nemico”. Distrutto anche il museo di Leopoli. Almeno 4 morti per le bombe di Kiev sul Donetsk. Zelensky: “Devasteremo le forze russe nel nuovo anno”

Roma, 1 gennaio 2024 – Una pioggia di droni russi ha segnato la vigilia di Capodanno e il primo dell'anno in Ucraina. Secondo l’Aeronautica militare di Kiev, tra ieri sera e le prime ore di oggi, le forze di Mosca hanno lanciato un totale di ben 90 velivoli kamikaze senza pilota contro il Paese, 87 dei quali sono stati abbattuti dalle forze di difesa aerea di Kiev. Il maxi attacco è stato accompagnato anche da 8 missili di vario tipo. Kharkiv, Kherson, Zaporizhzhia e Odessa tra le regioni colpite. I detriti di un drone russo hanno colpito il museo di storia di Leopoli, causando un incendio, che ha distrutto la struttura. E’ di almeno quattro morti e 13 feriti invece il bilancio del bombardamento ucraino avvenuto ieri sera sul centro della città di Donetsk.

Nel suo discorso di fine anno, il presidente ucraino Zelensky ha promesso, che nel 2024 “il nemico subirà le devastazioni della nostra produzione interna” di droni. La replica di Putin è arrivata poche ore dopo: “I nostri attacchi si intensificano –  ha detto ai soldati russi, durante una visita all'ospedale militare Vishnevskij – il nemico viene spazzato via”. Poi ha aggiunto: “Non vogliamo combattere per sempre, vogliamo finire al più presto ma solo alle nostre condizioni”.

Le news in diretta

UKRAINE RUSSIA CONFLICT
UKRAINE RUSSIA CONFLICT

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn

21:03
Zelensky: "Crimea e Mar Nero diventeranno fulcro della guerra"

Nel 2024 la Crimea e la relativa battaglia nel Mar Nero diventeranno il centro di gravità della guerra. Ad affermarlo è il presidente dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky in un'intervista a 'The Economist'. Secondo Zelensky, riferisce 'Ukrainska Pravda', l'isolamento della Crimea occupata e l'indebolimento del potenziale militare russo è estremamente importante per noi, perché è un modo per ridurre il numero di attacchi da questa regione".  Il presidente è convinto che un'operazione di successo sarebbe "un esempio per il mondo" e avrebbe anche un grande effetto all'interno della Russia: la perdita di un elemento centrale della propaganda del Cremlino dimostrerebbe che "migliaia di ufficiali russi sono morti solo a causa delle ambizioni di Putin".

19:49
Attacco russo, uccisa 73enne ad Avdiika nella regione di Donetsk 

Ad Avdiivka, nella regione di Donetsk, una donna di 73 anni è stata uccisa a causa dei bombardamenti dell’artiglieria russa. Lo ha annunciato su Telegram il capo dell’amministrazione militare regionale di Donetsk, Vadym Filashkin, riporta Ukrinform.

17:36
L'ambasciata d'Italia a Kiev si unisce al lutto per le vittime del raid

L’Ambasciata d’Italia in Ucraina si unisce al lutto cittadino decretato per oggi dalle autorità di Kiev ed espone a mezz’asta le proprie bandiere, italiana ed europea. "Esprimiamo, a nome del Governo italiano, il nostro commosso cordoglio per i 42 morti e la nostra profonda vicinanza ai 160 feriti, vittime degli attacchi scatenati dalla Russia il 29 dicembre, una violenza che ha colpito case, scuole, ospedali, chiese, centri commerciali su tutto il territorio ucraino. Queste ulteriori perdite si aggiungono al drammatico numero di vittime civili innocenti, e di militari caduti nella difesa della patria", si legge in una nota. "L’Italia ed il suo Governo rimangono al fianco dell’ Ucraina a 360 gradi, per tutto il tempo necessario. Ci uniamo al coro di tutti coloro che chiedono una pace giusta sul nostro continente, l’Europa", si sottolinea.

15:04
Zelensky: congratulazioni a Meloni per la presidenza del G7

"Congratulazioni a Giorgia Meloni per la presidenza italiana del G7. Sono grato ai nostri partner italiani per aver difeso la libertà e la vita umana, e per aver preservato la stabilità globale e un ordine internazionale basato su regole". Lo scrive su X Volodymyr Zelensky, aggiungendo: "Auguro alla Presidenza italiana del G7 ogni successo nel realizzare le sue priorità e sono ansioso di continuare la proficua cooperazione tra Ucraina e G7 nell'affrontare le sfide globali comuni"

13:22
Putin: "Non vogliamo combattere per sempre"

La Russia non vuole combattere per sempre, ma non intende rinunciare alle sue posizioni, ha detto ancora Putin. "Non abbiamo alcun desiderio di combattere per sempre. Ma non abbandoneremo nemmeno le nostre posizioni. Stavi combattendo, sei stato ferito, ecc. Per cosa lo hai fatto? Vogliamo darlo via?", si è chiesto il presidente russo. "Coloro che proprio ieri affermavano la necessita' di una sconfitta strategica della Russia, ora cercano il modo di porre fine a questo conflitto il prima possibile. Anche noi vogliamo che finisca al più presto, ma solo alle nostre condizioni", ha detto ancora.

12:43
Putin: "A Belogorod hanno colpito la gente che passeggiava"

Durante la sua visita all'ospedale militare, Putin ha aggiunto che gli attacchi prenderanno di mira quelle che ha definito "installazioni militari". Sabato l'attacco ucraino su Belgorod ha ucciso 24 persone e provocato oltre 100 feriti. È stata la risposta di Kiev all'attacco su larga scala lanciato da Mosca sulle città ucraina. "Lo stiamo facendo oggi, e continueremo a farlo domani", ha detto lo zar. Il presidente ha definito quello su Belgorod un "attacco terroristico" e ha accusato le forze ucraine di aver preso di mira "proprio nel centro della città, dove la gente passeggiava, prima di Capodanno". 

12:06
Il museo di storia di Leopoli distrutto dai droni rossi

Il sindaco di Leopoli Andriy Sadovoy ha reso noto che l'incendio scoppiato in seguito alla caduta di rottami di droni lanciati dall'esercito russo ha provocato la completa distruzione del museo di Storia della città 
ucraina. "Simbolico e cinico. Una guerra contro la nostra storia", ha scritto su Telegram Sadovoy

12:05
Putin ai soldati russi: "Stiamo spazzando via i nemici"

Il presidente russo Vladimir Putin ha visitato l'ospedale militare Vishnevskij e rivolgendosi ai militari ha osservato che la situazione sul campo di battaglia (in Ucraina) sta cambiando, gli attacchi si intensificano, il nemico viene spazzato via. "L'
Ucraina sta finendo le attrezzature militari e noi ne aumenteremo la produzione", ha aggiunto. Lo riferisce Ria Novosti.

10:27
Kiev: oltre 360mila soldati russi uccisi

Sarebbero più di 360mila i soldati russi morti dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina. Il bollettino dello stato maggiore di Kiev riporta un totale di 360.010 militari russi uccisi, di cui 780 nella giornata di ieri. Nelle ultime 24 ore sono stati distrutti anche 18 sistemi di artiglieria e sei tank nemici.

07:38
Record di droni russi sull'Ucraina: abbattuti 87 su 90

Un "record" di droni russi ha segnato la vigilia di Capodanno e il primo dell'anno in Ucraina, provocando morte e distruzione. Tra ieri sera e le prime ore di oggi, le forze di Mosca hanno lanciato infatti un totale di ben 90 velivoli kamikaze senza pilota contro il Paese, 87 dei quali sono stati abbattuti dalle forze di difesa aerea di Kiev. Lo ha reso noto su Telegram l'Aeronautica militare ucraina, aggiungendo che il maxi attacco è stato accompagnato anche da 8 missili di vario tipo. Tra le regioni prese di mira ci sono Kharkiv, Kherson, Zaporizhzhia e Odessa.

06:48
Attacco russo del 29 dicembre: il totale delle vittime sale a 50

È salito a 27 il bilancio dei morti a Kiev dell'attacco su larga scala lanciato dalla Russia sull'Ucraina venerdì scorso: lo ha reso noto l'Amministrazione militare della capitale (Kmva), come riporta Rbc-Ucraina. Il nuovo conteggio porta così ad almeno 50 il numero delle persone a livello nazionale che hanno perso la vita nell'attacco. "I soccorritori hanno trovato altri 4 corpi sotto le macerie. Il numero totale dei morti è già di 27. Ci sono 30 feriti", ha affermato la Kmva in un comunicato, aggiungendo che le operazioni di ricerca e soccorso sono ancora in corso.

06:38
Attacco russo con droni contro Leopoli

I sistemi di difesa aerea dell'Ucraina sono stati impegnati a respingere un attacco di droni russi contro Leopoli, città ucraina vicina al confine polacco. Lo ha detto lunedì il governatore regionale Maksym Kozytskyi su Telegram.