Danni ingenti per il terremoto a Zagabria (Ansa)
Danni ingenti per il terremoto a Zagabria (Ansa)

Zagabria, 22 marzo 2020 - Paura e danni in Croazia per una forte scossa di terremoto. La scossa violentissima, di magnitudo 5.3 è stata registrata alle 5.24 ora locale (le 6.24 in Italia) a Zagabria, la capitale della Croazia. La scossa è stata avvertita anche in alcune zone dell'Italia. Una seconda scossa di magnoitudo 4.9 è stata registrata alle 7.01.

Il sisma è stato registrato anche dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) e dal servizio geologico statunitense Usgs: il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro a Kasina, insediamento nel nordest della città di Zagabria. Ci sono già i primi feriti.

Il terremoto ha provocato ingenti danni nella città: è quanto emerge dalle foto e dai video pubblicati online in queste ore dai media locali. Le immagini mostrano palazzi gravemente danneggiati, auto distrutte dalle macerie degli edifici e strade coperte di calcinacci. Il quotidiano Vecernji parla anche di danni all'ospedale di Rebro. Molti residenti sono scesi in strada. Per ora non si hanno notizie di feriti o vittime.

Terremoto in Grecia avvertito anche in Italia

E' parzialmente crollata una delle due guglie della cattedrale, uno dei simboli più conosciuti di Zagabria. La guglia è caduta sul tetto della sede arcivescovile, che ha subito danni maggiori della stessa chiesa. All'interno della cattedrale è scoppiato anche un piccolo incendio, subito domato. La cattedrale di  Zagabria, dedicata all'Assunzione di Maria ed ai due re santi Stefano I e Ladislao I, è il luogo di culto più alto del Paese: 108 metri incluse le guglie. L'edificio è stato completamente ricostruito in stile neogotico alla fine dell'800, dopo che la cattedrale precedente fu distrutta dal terremoto del 1880.

image

Nonostante il terremoto, la centrale nucleare di Krško (Slovenia) funziona in sicurezza". Lo fa sapere un breve comunicato della societa' elettrica sloveno-croata. Lìepicentro del sisma si trova a soli 30 chilometri dall'insediamento.

I media locali avevano parlato di un ragazzo di 15 anni morto: ma l'adolescente è vivo sia pure in condizioni gravissime.

La scossa è stata avvertita anche in alcune zone dell'Italia: a Pesaro molte persone si sono svegliate. Non  ci sono danni. Il terremoto, come riporta una nota della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, si è verificato a 187 chilometri di distanza ad est dal comune di San Dorligo della Valle (Trieste). La scossa è stata registrata a una profondità di 15 chilometri ed è stata avvertita in alcune località del Friuli Venezia Giulia. Il sisma è stato avvertito anche a Venezia.

Il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga ha espresso la sua «vicinanza al popolo croato a seguito delle due scosse di terremoto che si sono verificate oggi a Zagabria. Potete contare su di noi"