Tenerife, le onde distruggono i balconi di un'edificio (YouTube)
Tenerife, le onde distruggono i balconi di un'edificio (YouTube)

Tenerife, 19 novembre 2019 -  La forza dell'oceano sfida la mano dell'uomo a Tenerife, isola delle Canarie, dove una violenta mareggiata si è abbattuta su un complesso residenziale in località Mesa del Mar, costruito a pochi centimetri dal mare: siamo nel municipio di Tacoronte, sulla costa settentrionale. Sessantacinque gli appartamenti evacuati - principalmente si tratta di case vacanze - dopo che onde alte fino a 12 metri hanno spazzato via alcuni balconi dell'edificio, come testimonia un video diventato virale sui social, e spaccato i vetri. Fortunatamente non ci sono feriti. Le onde hanno raggiunto il secondo dei dieci piani del palazzo. 

Il sindaco di Tacoronte, Álvaro Dávila, fa sapere che è stato allestito il centro polisportivo comunale in grado di ospitare gli sfollati, anche se si precisa che la maggior parte degli appartamenti sfollati sono seconde case.

Tra le zone colpite dal maltempo anche quella di Garachico, dove il mare è arrivato ad allagare le strade, costringendo residenti e vacanzieri a mettersi al riparo: qui sono 39 le persone evacuate dalle loro abitazioni. Anche da Adaje, più a Sud, ci sono testimonianze di onde che hanno rotto le finestre di un ristorante dove stavano cenando varie persone: anche in questo caso nessuno è rimasto ferito. 

In tutte le isole permangono situazioni di allerta per maltempo e mareggiate: l'Agenzia statale di meteorologia ha emesso un bollino arancione per la costa nord di Tenerife.  

Le Canarie, in particolare Tenerife e Gran Canaria, le più frequentate dal turismo di massa, e anche le più grandi dell'arcipelago, sono caratterizzate da un'edilizia spinta. Resort, grandi hotel e case vacanze di imponenti dimensioni sorgono a picco sulle coste rocciose, a pochi passi dal mare. Mare che, in occasioni come queste, si riprende il suo spazio.