Un'auto elettrica (Ansa)
Un'auto elettrica (Ansa)

Londra, 17 novembre 2020 - Entro il 2030 il bando dalla circolazione di tutte le automobili a benzina e diesel, è questo il nuovo obiettivo del Regno Unito che diventa così il primo Paes ad annunciare una decisa spinta alla sua politica ambientale. Il precedente obiettivo era per il 2040.

Una decisione già nell'aria, e formalizzata dal governo del premier conservatore Boris Johnson. Il piano dell'amministrazione di BoJo, che prevede 10 punti per "una rivoluzione industriale verde" nel Paese sarà illustrato domani in Parlamento. 

La svolta ambientale dovrebbe stimolare la creazione nei prossimi anni di 250.000 posti di lavoro. Londra così conferma l'impegno verso il traguardo delle 'zero emissioni' nocive nel Regno entro il 2050. Sostenendo il dossier sulla lotta contro i cambiamenti climatici che dovrebbe essere al centro della conferenza Onu CoP 26 in programma nel 2021.

Il piano è stato anticipato in serata da Downing Street, insieme con la presentazione di Johnson. Tra i punti viene confermato che i veicoli ibridi potranno continuare a circolare nel Regno fino al 2035. Un'esenzione che comunque non basta a placare le contestazioni, apparse sui media in questi giorni, di diversi produttori e dall'associazione britannica di categoria di industriali e commercianti del settore automobilistico. 

Il governo Tory vuole dare una spinta alla transizione verso un parco nazionale di veicoli totalmente elettrici.