Russia-Finlandia, sale la tensione al confine. E Putin vuole più armi nucleari basate sull’AI

Mosca: “Risponderemo all’accordo tra Helsinki e gli Stati Uniti”. Lo zar mostra i muscoli (e l’arsenale): “In Ucraina le nostre truppe hanno l’iniziativa”

Mosca, 19 dicembre 2023 – Una partita a scacchi in cui le pedine si fanno pericolosamente sempre più vicine. Non accenna a placarsi la tensione tra Russia e Finlandia. Mosca dice oggi che “non lascerà senza risposta” l’accordo firmato ieri tra Helsinki e gli Usa per il rafforzamento della cooperazione militare tra i due Stati. La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha affermato che l’intesa “minaccia la sicurezza” del Paese al punto che saranno necessarie “misure per rispondere alle decisioni aggressive della Finlandia e dei suoi alleati della Nato”. Questa mattina l’ambasciatore finlandese in Russia è stato convocato al ministero degli Esteri che gli ha notificato la protesta formale per l’accordo appena siglato dal suo Paese.

Controlli al confine tra Russia e Finlandia (Ansa)
Controlli al confine tra Russia e Finlandia (Ansa)

Un’intesa che la Finlandia ha fortemente voluto, sulla scia dei timori espressi agli Usa circa “una minaccia a lungo termine” da parte della Russia. In realtà, l’accordo è solo l’ultima di una serie di mosse e contromosse tra i due Paesi confinanti. Domenica Mosca ha infatti lanciato un avvertimento al ‘vicino’ dopo il suo recente ingresso nella Nato e in vista dell’imminente intesa che sarebbe stata firmata il giorno successivo.

Il presidente Vladimir Putin  – in un’intervista alla tv di Stato –  ha accusato l'Occidente di aver "trascinato" la Finlandia nell’Alleanza Atlantica. E allo stesso tempo ha annunciato la creazione di un nuovo distretto militare russo proprio a ridosso del confine. Una linea frastagliata di ben 1.340 chilometri che separa formalmente le due nazioni. Un potenziale nemico reciproco in casa, più che alle porte. 

E così la Finlandia ha contro-risposto ieri firmando l’accordo di cooperazione con gli Usa che mette nero su bianco i maggiori legami con Washington. Si prevede l'addestramento congiunto delle forze e l’interoperabilità militare, in linea con l’adesione di Helsinki alla Nato, formalizzata in aprile. 

Intanto un tribunale polacco ha condannato 14 cittadini stranieri (russi, bielorussi e ucraini) per spionaggio a favore di Mosca: sono accusati di aver preparato atti di sabotaggio e aver condotto attività di intelligence contro la Polonia.

Putin e l’Ucraina

Nel bel mezzo del gelo diplomatico con la Finlandia, giungono nuove dichiarazioni di Putin sulla guerra in Ucraina. Le truppe russe “hanno l'iniziativa” e fanno ciò che ritengono necessario fare, ha detto lo zar parlando al Consiglio allargato del ministero della Difesa russo.  In Ucraina, ha aggiunto, si è “infranto il mito dell'invulnerabilità degli armamenti occidentali”.

Il leader del Cremlino ha fornito poi alcuni aggiornamenti sul vasto arsenale a disposizione della Russia. "Quindici lanciamissili saranno messi in servizio di combattimento dai complessi delle forze missilistiche strategiche Yars e Avangard entro fine anno", ha detto Putin. "I tentativi di infliggere la sconfitta strategica alla Russia sono falliti" e "il ruolo della triade nucleare ...è cresciuto in modo significativo", ha aggiunto.

Secondo Putin il livello della tecnologia moderna nelle forze nucleari strategiche della Federazione Russa "è stato portato al 95%". Ma è ancora necessario produrre attrezzature, laser da combattimento, sistemi robotici e attrezzature basate sull’intelligenza artificiale.