Dipinto di Claude Monet della serie "I covoni" venduto all'asta da Sotheby's (Ansa)
Dipinto di Claude Monet della serie "I covoni" venduto all'asta da Sotheby's (Ansa)

New York, 15 maggio 2019  - Per 110,7 milioni di dollari è stato battuto all'asta un dipinto di Claude Monet della serie "I covoni" ('Meules'). Il quadro è stato venduto da Sotheby's a New York. Un record per le tele dell'artista, in una delle dieci aste più costose di sempre. 

Realizzato dall'artista impressionista nell'inverno tra il 1890 e il 1891 nella casa di Giverny, in Normandia, il dipinto è grande 72 centimetri per 92 centimetri.  

Il collezionista che l'ha messa all'asta, rimasto anonimo, l'aveva acquistata nel 1986 da Christie, per 2,5 milioni di dollari. 

Il precedente record di Monet è sempre nella serie "i covoni" (serie "Haystacks") e risale al 2016, quando una tela dell'artista fu venduta a New York da Christie's per 81,4 milioni di dollari.

La vendita di  'Meules' ha raggiunto un prezzo 44 volte superiore al precedente record dell'opera, e in soli otto minuti, in una battaglia suon di rilanci tra sei ricchi offerenti.

Il capolavoro di Monet è stato acquistato per la prima volta da Bertha Honoré Palmer nel 1892. Era la moglie del ricco uomo d'affari di Chicago Potter Palmer, e aveva una grande passione per le opere d'arte. Così Meules, insieme ad altre otto opere della serie Haystacks di Monet, tornò con lei negli Stati Uniti.