Sarmat, il missile balistico intercontinentale di Putin (Ansa)
Sarmat, il missile balistico intercontinentale di Putin (Ansa)

Mosca, 1 marzo 2018  - Vladimir Putin risponde allo scudo antimissile Usa ("inutile") con il nuovo supermissile (Sarmat Rs28) da crociera con un sistema di propulsione nucleare, classe "Sarmat", che ha appena superato i test. Il presidente ha mostrato, durante il suo discorso alle Camere, un video che mostra la novità tecnica. Putin ha voluto sottolineare che il nuovo missile ha una gittata illimitata e una traiettoria di volo imprevedibile. Quindi sarà invulnerabile ai sistemi antiaerei.

image

Dirigenti Usa a conoscenza del dossier hanno sollevato dubbi alla Cnn sul fatto che quesiti missili siano vicino alla fase operativa. Gli Usa hanno osservato un piccolo numero di test russi dei missili da crociera a propulsione nucleare e hanno visto che sono tutti falliti. Le fonti della Cnn ritengono che le dichiarazioni di Putin siano state fatte per motivi politici interni in vista delle presidenziali del 18 marzo, dove è candidato.

PUTIN MOSTRA I MUSCOLI - "Nessuno al mondo ha una cosa simile, per ora. E' qualcosa di fantastico", ha detto Putin. l'obiettivo del Cremlino è il rapido sviluppo di nuovi modelli di armi strategiche. "Abbiamo detto diverse volte ai nostri partner che avremmo preso delle misure in risposta al piazzamento dei sistemi antimissili americani. Nonostante tutti i problemi che abbiamo affrontato, la Russia era e rimane una potenza nucleare ma nessuno ci ha ascoltato. Allora ascoltateci adesso", ha continuato il numero uno russo.

"In tutti questi anni, dopo il ritiro unilaterale degli Usa dal Trattato anti missili balistici (Abm) abbiamo lavorato molto sulle prospettive della tecnologia e degli armamenti e questo ci ha permesso di fare un rapido passo avanti nella creazione di nuovi modelli di armi strategiche". Il capo dello Stato ha ricordato alle Camere che il sistema globale di difesa anti-missilistica è "la base della deterrenza nucleare" per la Russa come per gli altri.

SARMAT RS28 - Il nuovo missile balistico intercontinentale russo Sarmat Rs28 è la risposta di Mosca, che tanto ha protestato, al sistema di difesa missilistico schierato in Europa dagli Stati Uniti. L'Rs28, che avrà il codice Nato Satan-2, è il più grande missile balistico intercontinentale mai costruito. Il super missile sostituirà progressivamente in vecchi Ss-18 Satan, che supera tecnicamente. Il Sarmat Rs28 pesa 200 tonnellate, è un missile a due stadi con un carico utile di 10 tonnellate e una gittata di 11mila chilometri, è in grado di trasportare fino a 15 testate nucleari. Inoltre è dotato di diversi dispositivi elettronici come i falsi bersagli per ingannare i sistemi anti missilistici. In volo può variare rotta e velocità, rendendosi quasi impossibile da intercettare.

TOR - Inoltre Putin ha mostrato la variante navale 3K95 Kinzhal del sistema missilistico a corto raggio terra-aria Tor (Tor, o nome in codice Nato: SA-15 Gauntlet, è un sistema d'arma semovente relativamente recente, basato su di un missile a lancio verticale e guida radiocomandata. La sua versione navale, SA-N-9, sostituisce il vecchio SA-N-4). Il Tor, sistema missilistico a corto raggio terra-aria, è progettato per colpire aerei, elicotteri, missili da crociera, velicoli senza equipaggio e i missili balistici a corto raggio. Il Tor è stato anche il primo sistema di difesa aerea al mondo progettato fin dall'inizio per abbattere armi guidate di precisione come il missile da crociera AGM-86 ALCM.