Lunedì 20 Maggio 2024

Minaccia di farsi saltare in aria. Panico al Consolato iraniano

Un francese di origini iraniane minaccia il Consolato dell’Iran a Parigi con presunti esplosivi, ma si scopre che erano armi giocattolo. L'uomo è stato bloccato e posto in stato di fermo.

Minaccia di farsi saltare in aria. Panico al Consolato iraniano

Minaccia di farsi saltare in aria. Panico al Consolato iraniano

Paura a Parigi, dove un francese di origini iraniane, conosciuto

per la sua opposizione al regime degli ayatollah ha minacciato

il Consolato dell’Iran entrando e affermando di avere con sé degli esplosivi. L’uomo, che è stato successivamente bloccato dalle teste di cuoio francesi e posto in stato di fermo, aveva già provocato un incendio nello stesso consolato nel 2023 ed era stato condannato. Gli esplosivi che diceva di avere con sé, in realtà

non c’erano. L’azione – che ha provocato l’isolamento di una vasta zona dell’elegante XVI arrondissement di Parigi, dove si trovano gran parte delle sedi diplomatiche – è cominciata nella tarda mattinata di ieri. Un testimone ha visto entrare l’uomo – che si è accertato avere 61 anni – mentre entrava in Consolato con un giubbetto che poteva sembrare imbottito di esplosivo e con quella che si temeva fosse una bomba a mano. In realtà, erano tre finte bombe a mano, armi giocattolo, infilate nei tasconi del gilet.