Martedì 16 Aprile 2024

Macron: “Il diritto all’aborto nella carta dei diritti Ue”

Durante la cerimonia per l’iscrizione del diritto all'aborto nella Costituzione francese il presidente transalpino ha invitato l’Unione Europea a seguire l’esempio della Francia

Parigi, 8 marzo 2024 - Nel giorno in cui viene è stato apposto il sigillo della Repubblica alla legge che iscrive il diritto all'aborto nella Costituzione francese, il presidente Emmanuel Marcon ha rinnovato il suo invito di iscrivere la "libertà di ricorrere" all'aborto "nella carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea".

La Francia infatti è diventato il primo Paese a includere il diritto all'aborto esplicitamente nella sua Costituzione, con un voto a larghissima maggioranza lunedì scorso nel parlamento a camere riunite.

Macron ha affermato, nella cerimonia pubblica cerimonia pubblica di suggellamento della legge in place Vendome a Parigi, che "più nulla è acquisito e tutto è da difendere. Noi condurremo questa battaglia sul nostro continente dove le forze reazionarie attaccano prima e sempre i diritti delle donne prima di rivolgersi contro i diritti delle minoranze, di tutti gli oppressi, di tutte le libertà".