Kissinger morto, il ricordo della Cina: “Un vecchio amico molto apprezzato”

Pechino rende omaggio al grande statista ed ex segretario di Stato americano che contribuì ad aprire la nazione asiatica all’Occidente. Il presidente Putin: “Un uomo saggio e lungimirante”

Roma, 30 novembre 2023 – “La storia ricorderà il suo contributo alle relazioni

Cina-Usa e rimarrà sempre vivo nei cuori del popolo cinese come un vecchio amico molto apprezzato”. La Cina dice addio all’ex segretario di Stato americano e grande statista, Henry Kissinger, morto a 100 anni. I media cinesi hanno ricordato “i suoi solidi legami” con la Repubblica popolare e le “oltre cento visite fatte”, di cui l’ultima lo scorso luglio quando fu ricevuto dal presidente Xi Jinping: la visita dal “significato speciale” del “doppio centenario”, unendo l’età e il numero dei viaggi.

L'incontro nel 1971 tra Henry Kissinger e l'allora primo ministro cinese Zhou Enlai (Ansa)
L'incontro nel 1971 tra Henry Kissinger e l'allora primo ministro cinese Zhou Enlai (Ansa)

Per l'occasione, il presidente cinese, disse a Kissinger che i “vecchi amici” come lui non sarebbero mai stati dimenticati. “Il popolo cinese non dimentica mai i suoi vecchi amici, e le relazioni sino-americane saranno sempre legate al nome di Henry Kissinger”, disse il leader comunista a Kissinger, entrambi seduti nelle grandi poltrone della Diaoyutai State Guesthouse. L'effusione di elogi e nostalgia per Kissinger ha evidenziato un netto cambio di rotta verso Washington, in linea con la svolta maturata dopo il summit di San Francisco tra Xi e il presidente americano Joe Biden, risollevandosi dai livelli più bassi dei rapporti dalla normalizzazione delle relazioni negli anni '70 di cui Kissinger era stato lo stratega.

Il segretario di Stato e consigliere per la Sicurezza nazionale nelle amministrazioni Nixon e Ford, Kissinger fece il suo primo viaggio a Pechino nel 1971, ponendo le basi per lo storico viaggio di Richard Nixon del 1972.

Henry Kissinger (Ansa)
Henry Kissinger (Ansa)

Anche la Russia manda il suo cordoglio per la morte del machiavellico statista. Il presidente russo Vladimir Putin ha definito Kissinger “un diplomatico eccezionale, un uomo di Stato saggio e lungimirante che per molti decenni ha goduto in tutto il mondo di un'autorità meritata”. "Questo è un caso in cui è davvero passata un'era con una persona – ha scritto su Telegram il vicepresidente del Consiglio della Federazione Russa Konstantin Kosachev, che lo conosceva personalmente – Come si suol dire, non si creano più persone così”. 

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui