Diretta Israele, l’esercito: tank a Khan Yunis, inizia l’azione di terra al sud. Le news di oggi

Razzi dal Libano sulla Galilea. Tel Aviv continua a colpire Gaza. Carri armati di Tel Aviv raggiungono il sud della Striscia. E’ scontro anche sugli ostaggi: Hamas sostiene di avere solo uomini e soldati, ma Israele: no, anche donne e bambini 

Roma, 3 dicembre 2023 – Davanti, almeno per il momento, si vede solo la guerra. Israele ha iniziato l’operazione di terra al sud, i tank sono a Khan Yunis, ha comunicato l’esercito di Tel Aviv. Che ha continuato a colpire nella notte la Striscia di Gaza e Hamas ha lanciato razzi contro diverse città israeliane. Due dei soldati di Tel Aviv sono morti in combattimento, e almeno sette persone, secondo Hamas, sono state uccise questa mattina in un raid vicino al confine meridionale di Gaza con l'Egitto. Razzi dal Libano sulla Galilea. Per i media sono rimasti feriti 10 soldati israeliani e un civile. 

I bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza (Ansa)
I bombardamenti israeliani sulla Striscia di Gaza (Ansa)

La tregua dunque è sempre più lontana. Israele, secondo la Nbc, avrebbe accettato di designare ampie 'safe zone’. Intanto sgombera Khan Younis e spinge i residenti verso il confine meridionale.

Va avanti lo scontro anche sul fronte degli ostaggi. Hamas sostiene di avere solo uomini e soldati, mentre Israele sostiene che abbiano ancora donne e bambini.

22:29
Cacciatorpediniere Usa abbatte droni nel Mar Rosso

Un cacciatorpediniere americano ha abbattuto diversi droni mentre assisteva le navi commerciali nel Mar Rosso prese di mira dagli attacchi dallo Yemen. Lo ha affermato il Comando Centrale degli Stati Uniti (Centcom) spiegando che oggi "ci sono stati quattro attacchi contro tre diverse navi commerciali che operavano in acque internazionali nel Mar Rosso meridionale". "Il cacciatorpediniere classe Arleigh-Burke Uss Carney ha risposto alle chiamate di soccorso delle navi e ha fornito assistenza" e ha abbattuto tre droni che si stavano dirigendo verso la nave da guerra durante il giorno, si legge in una nota.

22:01
Base di droni colpita in Iraq

Un "attacco di autodifesa" e' stato effettuato in Iraq contro "un sito di lancio di droni", lo ha detto un ufficiale militare americano all'AFP. Si e' trattato di un "attacco di legittima difesa contro una minaccia imminente" nei pressi di Kirkuk, ha detto l'ufficiale in condizione di anonimato. Fonti di sicurezza nel pomeriggio avevano fatto sapere che almeno cinque combattenti di un gruppo armato filo-iraniano affiliato a Hashd al-Shaabi erano stati uccisi in un bombardamento aereo nella provincia di Kirkuk, nel nord del Paese. 

16:07
Esercito, tank a Khan Yunis, inizia l'azione di terra al sud 

Israele ha allargato oggi la manovra terrestre al settore sud di Gaza. Lo ha confermato la radio militare. Unità terrestri, ha precisato, "stanno operando a nord di Khan Yunis. In quell’area ci sono mezzi blindati che hanno iniziato ad attaccare obiettivi di Hamas". Secondo l’emittente, l’esercito intende estendere le proprie attività di terra, dopo che nei giorni scorsi ha fatto ricorso ripetutamente a bombardamenti dell’artiglieria, della aviazione e della marina. 

15:43
Media: 10 soldati e un civile feriti da un razzo di Hezbollah

Dieci soldati e un civile feriti in un attacco di Hezbollah con missili anticarro nel nord di Israele, lo scrive Haaretz. Il portavoce dell’ospedale Ziv ha dichiarato che i feriti sono stati colpiti da schegge dopo che un missile anticarro è stato sparato contro un veicolo dell’esercito vicino a Beit Hillel, una piccola comunità nel nord di Israele.

13:15
Media, vittime nel raid israeliano sul campo di Jabalia

Si registrano vittime nel nuovo attacco aereo israeliano sul campo profughi di Jabalia, a nord della Striscia di Gaza. Le riprese da terra condivise da giornalisti e troupe televisive palestinesi mostrano i residenti che usano le mani per tirare fuori i sopravvissuti da sotto le macerie, mentre altri scoprono cadaveri, incluso un bambino il cui corpo sembra essere fatto a pezzi. Alcuni feriti gravi vengono portati via su barelle o addirittura su materassi. Secondo quanto riportato da al Jazeera, un intero blocco residenziale è stato raso al suolo con molte persone all’interno. Sono stati presi di mira gli isolati residenziali e i quartieri del campo profughi di Jabalia. Diverse case sono state prese di mira contemporaneamente, lasciando decine di persone uccise sepolte sotto le macerie. Il numero è in rapido aumento perché si tratta di aree molto densamente popolate.

12:50
Media: 700 palestinesi uccisi negli attacchi israeliani nelle ultime 24 ore

Sono in corso scontri tra palestinesi ed esercito israeliano nei quartieri di Sheikh Radwan e al-Nasr a Gaza. Lo scrive al Jazeera. Israele ha intensificato i suoi attacchi contro l’enclave assediata dopo la fine della tregua durata una settimana. Un funzionario dell’ufficio stampa del governo ha detto all’emittente del Qatar che 700 palestinesi sono stati uccisi negli attacchi israeliani nelle ultime 24 ore.

12:10
Razzi dal Libano sulla Galilea: feriti soldati israeliani

Esplosione a Beit Hillel (alta Galilea): a causarla un razzo anticarro sparato dal Libano sud. Lo riferisce il portavoce militare israeliano secondo cui alcuni alcuni soldati di Tel Aviv sono rimasti feriti, mentre il veicolo su cui si trovavano è stato danneggiato. Il portavoce ha aggiunto che altre esplosioni sono segnalate alle pendici del monte Hermon, sul Golan. 

11:14
Papa Francesco: "Addolora l'interruzione della tregua in Medio Oriente"

"Addolora l'interruzione della tregua in Medio Oriente", così monsignor Paolo Braida accanto a Papa Francesco visibilmente provato oggi all'Angelus da Santa Marta. Braida ha letto il testo dell'Angelus. "A Gaza c'è tanta sofferenza. Auspico che tutti coloro che sono coinvolti possano trovare" una nuova intesa "per il cessate il fuoco". Il Santo Padre ha espresso anche dolore per gli ostaggi ancora nelle mani dei sequestratori. In collegamento video dalla cappella di Santa Marta, Francesco ha parlato brevemente prima di lasciare la parola al vescovo.  "Cari fratelli e sorelle, anche oggi io non potrò leggere tutto. Sto migliorando ma ancora la voce non mi dà... Sarà monsignor Braida a leggere la catechesi". 

10:14
Voli britannici di sorveglianza su Israele e Gaza

Il Regno Unito sta organizzando dei voli di ricognizione sui cieli di Israele e Gaza per aiutare a localizzare gli ostaggi ancora detenuti dal movimento islamista palestinese Hamas. Lo ha annunciato il ministero della Difesa britannico. "Dagli attacchi terroristici del 7 ottobre contro Israele, il governo britannico lavora con i partner in tutta la regione per ottenere la liberazione degi ostaggi, compresi quelli con passaporto britannico, che sono stati rapiti", ha scritto il ministero in un comunicato. "La sicurezza dei cittadini britannici è la nostra priorità assoluta - vi si legge - Per sostenere le operazioni di liberazione degli ostaggi, il ministero britannico della Difesa effettuera' dei voli di sorveglianza sopra il Mediterraneo orientale, compreso lo spazio aereo al di sopra di Israele e Gaza". Si tratterà di aerei non armati e che non avranno ruolo di combattimento, ma l'unica missione di "localizzare gli ostaggi": solo le informazioni che riguardano questo obiettivo saranno trasmesse alle autorità competenti. Sono circa 140 gli ostaggi ancora prigionieri a Gaza.

09:45
Sirene di allarme in kibbutz vicino a Gaza

Sirene di allarme risuonano a ripetizione stamane nei kibbutz vicini alla striscia di Gaza. Lo aggiorna il portavoce militare. In particolare l'allarme riguarda i kibbutz Nir Oz e Kissufim, nonchè la vicina località di Magen. Sono situati di fronte al settore centrale e meridionale della striscia di Gaza, dove sono in corso attività dell'esercito israeliano. Gli abitanti hanno avuto ordine di raggiungere i rifugi.

08:48
Carri armati israeliani nel sud di Gaza

Mezzi blindati israeliani hanno superato la scorsa notte il Wadi Gaza e sono entrati nel settore meridionale della Striscia, assestandosi sulla arteria Khan Yunis-Deir el-Ballah. Altri blindati hanno preso posizione sulla spiaggia di Deir el-Ballah. Lo riferiscono fonti locali secondo cui la scorsa notte ci sono stati combattimenti fra l'esercito e miliziani di Hamas nella vicina zona di Karara. Mentre l'aviazione continua i bombardamenti il portavoce militare Avichay Adraee ha ordinato la evacuazione del centro di Khan Yunis, dopo che ieri erano stati sgomberati alcuni rioni. Gli ordini sono di raggiungere la città di Rafah.

 

08:03
Ostaggi, aerei britannici sorvoleranno Gaza

Aerei di sorveglianza britannici sorvoleranno la Striscia di Gaza per aiutare Israele a trovare gli ostaggi rimasti. Secondo il governo britannico gli aerei non dovrebbero avere armi a bordo e lo scopo è esclusivamente quello di raccogliere informazioni su dove si trovano gli ostaggi. Il Ministero della Difesa britannico farà volare aerei di sorveglianza sul Mediterraneo orientale, compreso lo spazio aereo sopra Israele e Gaza, ha annunciato sabato sera.