Scenario di guerra Russia-Nato in un documento segreto di Berlino rivelato da Bild. “Collisione sul corridoio di Suwalki”

“Imminente scoppio della guerra nell’estate 2025”. Il giornale sintentizza il documento ‘Classified - For Official Use Only’ con una timeline ben definita e con una precisa localizzazione. Mosca: “Il giornale scrive bufale”

Berlino, 15 gennaio 2024 – Uno scenario ipotetico, ma circostanziato. Con una (inquietante) timeline ben definita. Un “documento segreto” del Ministero della Difesa tedesco che delinea nel dettaglio un possibile “percorso verso il conflitto” tra la Russia e la Nato è stato rivelato sul proprio sito da Bild, il popolare ma informato quotidiano tedesco.

"Imminente scoppio della guerra nell’estate 2025”

Il giornale, sintetizzando il documento ‘Classified - For Official Use Only, spiega: ’“Mese per mese e con una precisa localizzazione, vengono descritte le azioni russe e occidentali che culmineranno nel dispiegamento di centinaia di migliaia di soldati della Nato e nell'imminente scoppio della guerra nell'estate del 2025”. Un portavoce del ministero, senza commentare nello specifico, ha detto a Bild che “considerare diversi scenari, anche se sono estremamente improbabili, fa parte dell'attività militare quotidiana, soprattutto nell'addestramento”.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Esercitazione congiunta tra militari tedeschi e lituani nel giugno 2023 (foto Afp)
Esercitazione congiunta tra militari tedeschi e lituani nel giugno 2023 (foto Afp)

L’offensiva di primavera e il Baltico

Lo scenario tracciato dalla Bundeswehr, le Forze armate tedesche, si intitola ‘Alleanza di difesa 2025’ e inizia nel febbraio 2024 con un richiamo in servizio di altri 200.000 militari da parte della Russia, seguito da “un'offensiva di primavera - sostenuta dal vacillante sostegno occidentale a Kiev - con importanti successi entro il giugno”. A luglio “pesanti attacchi informatici e altre forme di guerra ibrida, soprattutto nella regione baltica, portano a sempre nuove crisi”, con l'istigazione russa di proprie minoranze etniche sul Baltico: ci sono scontri usati come pretesto per lanciare una manovra su larga scala detta ‘Zapad 2024’ con “50.000 soldati nella Russia occidentale e in Bielorussia a partire da settembre“, sintetizza Bild fuori di virgolette.

Approfondisci:

Ucraina e Gb firmano accordo di sicurezza. Medvedev: “Truppe di Londra a Kiev sono dichiarazione di guerra”

Ucraina e Gb firmano accordo di sicurezza. Medvedev: “Truppe di Londra a Kiev sono dichiarazione di guerra”

La conquista del Corridoio di Suwalki

Il punto di collisione è ben definito, nell’ipotesi. Secondo il documento, l'obiettivo del Cremlino è conquistare il ‘Corridoio di Suwalki’, lo stretto passaggio terrestre polacco-lituano tra la Bielorussia e Kaliningrad: sempre secondo lo scenario, dal dicembre 2024 ci sarebbe un “conflitto di confine” proprio mentre “gli Stati Uniti potrebbero essere più o meno senza leader per qualche settimana” in seguito a una possibile sconfitta elettorale di Joe Biden. Nello scenario nel maggio 2025 la Nato decide "misure di deterrenza credibile” per prevenire un attacco russo al Suwalki Gap e, in un “giorno X”, ordina il dispiegamento di 300.000 soldati, tra cui 30.000 soldati della Bundeswehr, per confrontarne più di 200mila russi: “Se la Russia verrà dissuasa dal dispiegamento della Nato, nello scenario da esercitazione rimane una questione aperta”, scrive Bild.

La mappa

La reazione di Mosca all’articolo

Bild “non esita a scrivere bufale, quindi preferirei non commentare”, ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, rispondendo a chi gli chiedeva una reazione all’articolo.