Guerra del Partenone. Sunak cancella l’incontro con il premier greco

Il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis è stato respinto da Downing Street dopo aver rivendicato la restituzione dei preziosi marmi del Partenone portati a Londra da Lord Elgin nell'800. Uno scontro diplomatico in piena regola che ha portato al fallimento della visita di Mitsotakis a Londra.

Guerra del Partenone. Sunak cancella l’incontro con il premier greco

Guerra del Partenone. Sunak cancella l’incontro con il premier greco

Cala il gelo tra Regno Unito e Grecia sulla diatriba di lunga data sui preziosi marmi del Partenone, portati a Londra da Lord Elgin nell’’800. A rilanciare la querelle, sotto forma di scontro diplomatico in piena regola, è stato lo spettacolare fallimento della visita del primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis a Londra, sfociato nell’improvvisa decisione del collega Rishi Sunak – inedita anche dal punto di vista cerimoniale – di cancellare un faccia a faccia in agenda per ieri. Tutto è nato da un’intervista alla Bbc dai toni rivendicativi rilasciata da Mitsotakis a margine del suo sbarco in riva al Tamigi domenica sera. "Starebbero meglio nel Museo dell’Acropoli – ha detto –, non è questione di restituzione, le sculture appartengono alla Grecia e sono state rubate". Parole a cui Sunak ha risposto annullando con brevissimo preavviso l’incontro a due che avrebbe dovuto coronare la visita, sbattendo di fatto la porta di Downing Street in faccia all’ospite. Un vero e proprio schiaffo dopo il quale il premier ellenico è ripartito sdegnato per il suo Paese.