Sundar Pichai, numero 1 di Google Inc (Ansa)
Sundar Pichai, numero 1 di Google Inc (Ansa)

Mountain View (California, Usa), 3 dicembre 2019 - Importante cambio al vertice di Alphabet, azienda statunitense, fondata nel 2015 come holding a cui fanno capo Google LLC e altre società controllate. Larry Page e Sergey Brin, i due fondatori del motore di ricerca più famoso al mondo, si sono dimessi dall'executive di Alphabet lasciando la guida a Sundar Pichai, fino ad ora CEO di Google. 

Il rimpasto nel cuore della Silicon Valley: "E' il tempo naturale di semplificare la nostra struttura di management", hanno affermato Larry Page e Sergey Brin, si legge su cnet.com. Page e Brin "continueranno a essere coinvolti come co-fondatori, azionisti e membri del consiglio di amministrazione di Alphabet", ha fatto sapere la società.

Larry Page e Sergey Brin, co-fondatori di Google (Ansa)

Alphabet è una società che dà lavoro a 100 mila persone in tutto il mondo, e che in questo momento è nel mirino di varie controversie legate alla sua posizione dominante nel settore tecnologico. 

Pichai ha 47 anni ed è nato a Chennai, nel sud dell'India. Ha studiato ingegneria all'Indian Institute of Technology a Kharagpur, prima di trasferirsi negli Stati Uniti per continuare gli studi alla Stanford University e alla Wharton School dell'Università della Pennsylvania. 

"Sundar porta umiltà e una grande passione per la tecnologia ai nostri utenti, partner e dipendenti ogni giorno. Non avremmo potuto trovare di meglio per guidare Google e Alphabet nel futuro", hanno spiegato Page e Brin. "Se la compagnia fosse una persona, sarebbe un giovane adulto di 21 anni e sarebbe il momento di lasciare il nido. Pensiamo che sia arrivato il momento di assumere il ruolo di genitori orgogliosi, che offrono consigli e amore, ma non una fastidiosa sorveglianza quotidiana".