Mercoledì 24 Aprile 2024

L’uscita di Donald Trump sui migranti: “Vengono dai manicomi come Hannibal Lecter”

Lo ha detto durante il comizio in North Carolina. L’ex presidente accusa Biden di far entrare nel Paese “criminali”. Poi il paragone con il feroce serial killer interpretato da Anthony Hopkins

Donald Trump in North Carolina (Ansa)

Donald Trump in North Carolina (Ansa)

Roma, 2 marzo 2024 – “I migranti sono criminali usciti dalle carceri e dai manicomi”. Lo ha detto Donald Trump nel corso di un comizio in North Carolina. Non un’uscita estemporanea, ma più che altro parte integrante della retorica anti-migranti su cui punta l’ex presidente Usa nella sua corsa alle prossime elezioni presidenziali

Trump ha accusato l’attuale presidente Joe Biden di far entrare negli Stati Uniti “migranti-criminali” al pari di  “Hannibal Lecter”, il feroce serial killer interpretato da Anthony Hopkins nel film 'Il silenzio degli innocenti’. “Ci riprenderemo il Paese, grazie alla polizia locale alla quale io concederò l'immunità. E inizierò il più vasto piano di deportazione mai attuato negli Stati Uniti”, ha ribadito.