Detenuta in Ungheria . Salis rischia 11 anni

Ilaria Salis, insegnante di Monza, non ha prove che la collegano all'aggressione di neonazisti a Budapest. Il suo avvocato ribadisce l'innocenza prima del processo. La Procura chiede 11 anni di carcere.

Detenuta in Ungheria . Salis rischia 11 anni

Detenuta in Ungheria . Salis rischia 11 anni

"Non ci sono prove" che Ilaria Salis, insegnante 39enne di Monza, abbia partecipato all’aggressione nei confronti di due neonazisti per cui si trova da undici mesi in carcere a Budapest. Il suo avvocato Gyorgy Magyar è tornato a dirlo a pochi giorni dall’apertura del processo, fissata per domani. L’udienza preliminare sarà "interlocutoria", ha spiegato il padre di Ilaria, Roberto. Per Salis la Procura ha chiesto undici anni di carcere mentre è dello scorso giugno il no dei giudici ai domiciliari.