Mercoledì 29 Maggio 2024

Morto David Crosby, leggenda del rock: la musica, le droghe, il carcere

Fondò The Byrds e Crosby, Stills and Nash, due delle più grandi band degli anni '60

David Crosby con Graham Nash sul palco nel 2011 (Ansa)

David Crosby con Graham Nash sul palco nel 2011 (Ansa)

Los Angeles, 19 gennaio 2023 - Se ne va un pezzo di storia del rock americano: è morto il cantautore David Crosby, anima di due delle più grandi band degli anni Sessanta: The Byrds e Crosby, Stills and Nash. Californiano di Los Angeles, Crosby aveva 81 anni ed era malato da tempo. A dare l'annuncio della scomparsa è stata la moglie Jan Dance che ha parlato al sito di spettacolo Variety: "La sua eredità continuerà a vivere attraverso la sua musica leggendaria", ha detto. Il chitarrista è morto circondato dagli affetti più cari, tra cui il figlio Django

Addio a David Crosby, eterno combattente e spirito libero del rock americano

Il successo

Musicista, cantante e autore, ha fondato i Byrds, firmando i primi cinque album del gruppo nonché la cover di successo del 1965 di "Mr Tambourine Man" di Bob Dylan. Tra i pezzi cult della band c'è "Eight Miles High", un brano pionieristico di rock psichedelico con riferimenti espliciti a sostanze illecite che per un certo periodo lo hanno tenuto lontano dalle stazioni radio americane puritane. Con Stephen Stills e Graham Nash ha dato vita al trio folk rock Crosby, Stills & Nash, cui poi si aggiunse il canadese Neil Young. Per due volte Crosby è stato inserito nella venerata Rock and Roll Hall of Fame. Cinque dei suoi dischi sono stati inclusi nella classifica dei 500 album più belli di tutti i tempi redatta da Rolling Stone. 

​La droga e il carcere 

Conquistò la critica per chitarra e voce roca, preservata dal fumo. Lui che sperimentò le droghe, sopravvissuto a molti altri artisti di quella generazione. "Non so perché sono vivo, mentre Jimi (Hendrix) non lo è, mentre Janis (Joplin) non lo è..." si meravigliava con la rivista Rolling Stone nel 2014. "Sono stato fortunato".

Nel 1969, la sua ragazza rimase uccisa in un incidente stradale. Lui si rifugiò nell'eroina e si tenne a galla cantando. "L'unico posto in cui potevo farcela era lo studio", ha dichiarato "Croz" al Los Angeles Times nel 2021.

Nel 1986 trascorse cinque mesi in carcere in Texas per essere stato arrestato qualche anno prima in un nightclub di Dallas in possesso di cocaina e di una pistola automatica carica. Lì si disintossicò forzatamente ma gli effetti sul corpo si faranno sentire comunque: diabete, attacchi di cuore, trapianto di fegato nel 1994. 

Nonostante tutto Crosby rivendicava la vita passata da una band all'altra, costellata di litigi e cocaina. "Le cose importanti della mia vita non sono i problemi che ho avuto, ma la magia che mi è accaduta e che mi ha permesso di creare tutta questa musica", dichiarava al Guardian nel 2021 dalla sua casa in California. 

"Ci mancherà  moltissimo", ha detto la moglie, che chiede il rispetto della privacy. Ma "anche se non è più qui con noi, la sua umanità e la sua anima gentile continueranno a guidarci e ispirarci. Pace, amore e armonia a tutti coloro che hanno conosciuto David e a coloro che ha toccato".

L'addio di Nash

"È con profonda e profonda tristezza che ho appreso che il mio amico David Crosby è morto - scrive sui social Graham Nash -. So che le persone tendono a concentrarsi su quanto sia stata instabile la nostra relazione a volte, ma ciò che è sempre stato importante per me e David più di ogni altra cosa è stata la pura gioia della musica che abbiamo creato insieme, il suono che abbiamo scoperto l'uno con l'altro e il profondo amicizia che abbiamo condiviso in tutti questi lunghi anni". "David era senza paura nella vita e nella musica. Lascia dietro di sé un enorme vuoto per quanto riguarda la pura personalità e il talento in questo mondo. Ha espresso la sua mente, il suo cuore e la sua passione attraverso la sua bellissima musica e lascia un'incredibile eredità. Queste sono le cose che contano di più. Il mio cuore è davvero con sua moglie, Jan, suo figlio, Django, e tutte le persone che ha toccato in questo mondo".