22 mar 2022

Russia, corsa a scaricare Wikipedia. "Timori di una messa al bando"

Boom di download dopo la legge "anti fake-news" e l'arresto di uno storico redattore 

featured image
Wikipedia (Archivio)

Corsa a scaricare Wikipedia in Russia. Anche questa è una conseguenza della stretta sui media operata dal Cremlino dopo l'invasione dell'Ucraina (che i media filogovernativi continuano a definire "operazione militare speciale").

Il boom di download, infatti, coincide con le minacce di bando dal Cremlino per presunta disinformazione sulla guerra e l'arresto di uno storico redattore di lingua russa della storica enciclopedia online. Secondo il sito Slate, il file da 29GB con la versione russa di Wikipedia è stato al momento scaricato da 105.889 volte nella prima metà di marzo, un numero che è oltre il 4.000% superiore rispetto a gennaio.

Stando a quanto riferisce Stephane Coillet-Matillon - alla guida di Kiwix, organizzazione che facilità questi download - i download della versione russa riguardano ora il 42% di tutto il traffico dei server Kiwix. Un fenomeno simile ma di dimensioni inferiori è avvenuto nel 2017, quando la Turchia aveva bloccato Wikipedia.

Ad alimentare il fenomeno c'è stato anche l'arresto, l'11 marzo scorso, di Mark Bernstein, uno dei redattori più importanti della versione russa di 
Wikipedia. L'enciclopedia è stata precedentemente minacciata di censura da Mosca per la pagina 'Invasione russa dell'Ucraina (2022)', che secondo il Roskomnadzor, l'ente delle comunicazioni russo, contiene informazioni errate sul conflitto ed è passibile della nuova legge sulla fake news sulla guerra che comporta fino a 15 anni di carcere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?