Corea del Nord, 200 colpi di artiglieria contro il Sud. Evacuata l’isola di Baengnyeong: “Stop provocazioni o risponderemo”

"Atto provocatorio che minaccia la pace nella penisola coreana”, commenta il Ministero della Difesa di Seul. Kim Jong Un si prepara a uno “scontro militare”. Designata l’erede al comando?

Seul, 5 gennaio 2024 – La Corea del Nord si prepara a uno “scontro militare” con il Sud e Gli Stati Uniti, Seul ordina l’evacuazione dell’isola di Baengnyeong. Secondo le autorità sudcoreane, l’esercito di Kim Jong Un ha esploso 200 colpi di artiglieria al confine tra i due Paesi.

Corea del Nord spara colpi di artiglieria contro il Sud della penisola
Corea del Nord spara colpi di artiglieria contro il Sud della penisola

Seul: "Atto provocatorio”

"Si tratta di un atto provocatorio che minaccia la pace nella penisola coreana", si legge in un comunicato del ministero della Difesa sudcoreano, che ha esortato Pyongyang a “cessare immediatamente queste azioni” e ha avvertito che prenderà “misure adeguate in risposta” agli attacchi nordocoreani.

Kim aumenta la produzione di armi

Intanto il leader nordcoreano Kim Jong Un ha chiesto un aumento della produzione di lanciamissili durante una visita a una fabbrica di armi, in preparazione di uno “scontro militare” con la Corea del Sud e gli Usa. Lo riferisce oggi l'agenzia statale Kcna.

Non è la prima volta che Seul parte un ordine di evacuazione. Era già successo per i residente dell'isola di Yeongpeyong.

Ju Ae erede al ‘trono’ di Kim?

La giovane figlia del leader nordcoreano Kim Jong Un, che lo accompagna negli ultimi tempi ai test missilistici e alle parate militari, è il suo "più probabile" successore. Ci scommette l'agenzia di spionaggio della Corea del Sud, anche se Ju Ae è ancora una bambina di 10 anni. La piccola Ju Ae era accanto a Kim anche durante la visita a una fabbrica di missili Icbm, ha detto oggi l'agenzia di stampa ufficiale nordcoreana Kcna, vestita come al solito di nero. "Rispettata figlia", la definisce Kcna, di fatto un titolo che suggerisce la possibilità di una futura mansione ufficiale.

È la prima volta che il servizio di intelligence sudcoreano Nis afferma che Kim Ju Ae potrebbe davvero essere l'erede designata di Kim Jong Un. È dalla fine del 2022 che Ju Ae appare sistematicamente accanto al padre nelle occasioni ufficiali.

Nis: “La figlia è il successore più probabile”

"Sulla base di un'analisi completa delle attività pubbliche e del livello di rispetto per Kim Ju Ae sin dalla sua prima apparizione pubblica, attualmente sembra essere il successore più probabile", ha affermato il Nis, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap. "Ma teniamo gli occhi aperti su tutte le possibilità perché Kim Jong Un è ancora giovane, non ha grossi problemi di salute e ci sono molte variabili".

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui