Mercoledì 17 Aprile 2024

Il mistero dei numeri primi nell’invasione delle cicale negli Stati Uniti

Tra aprile e maggio in alcuni stati si ripeterà un evento straordinario. L’entomologo: “Fenomeno affascinante legato a lunghi cicli riproduttivi. Ecco come si potrebbe spiegare”. Miani (Sima): “Il peso degli inverni siccitosi”

Roma, 31 marzo 2024 – Cicale a miliardi (questa è l’attesa). Una vera e propria invasione negli Usa, tra aprile e maggio, in particolare in alcuni stati come l’Illinois. No, non c’entra nulla l’eclissi solareLa Magicicada, specie del Nord America, si prepara a mettere la testa fuori dal terreno per frinire fino a 100 decibel. E c’è chi assicura che l’evento, in queste proporzioni, ha un ciclo pluricentenario. Qualcuno ha concluso che cade dopo ben 221 anni, per la combinazione rarissima delle due covate - cicli di 13 e 17 anni - che emergeranno insieme.

Approfondisci:

Tartaruga dilaniata da un’elica a Villa San Giovanni (Reggio Calabria). “La nostra corsa per tentare di salvarla”

Tartaruga dilaniata da un’elica a Villa San Giovanni (Reggio Calabria). “La nostra corsa per tentare di salvarla”
Approfondisci:

Dall’invasione delle cicale negli Usa alle nostre città: i segreti degli insetti ‘matematici’

Dall’invasione delle cicale negli Usa alle nostre città: i segreti degli insetti ‘matematici’
Un esemplare di Magicicada
Un esemplare di Magicicada
Approfondisci:

Vespa velutina, i nidi dell’insetto alieno. L’entomologo: ecco gli errori da evitare

Vespa velutina, i nidi dell’insetto alieno. L’entomologo: ecco gli errori da evitare

Il mistero delle cicale e i numeri primi

Ma la certezza scientifica è un’altra: questi insetti sono tra i misteri più affascinanti. E ci portano dritti dritti a una domanda: in natura esiste la matematica?

Le cicale, la matematica e l’entomologo

Enzo Moretto, fondatore e direttore di Butterfly Arc, la ‘Casa delle farfalle’ di Montegrotto Terme e di Esapolis, il museo degli insetti di Padova, ha studiato le Magicicada per addentrarsi su un terreno ancora misterioso, anche per la scienza. “Queste cicale – spiega al telefono a Qn.net – di fatto seguono i numeri primi, 13 e 17. Sono esattamente questi gli anni del loro ciclo riproduttivo. Perché? Proprio questo cerchiamo di capire. C’è chi in questi tempi lunghissimi vede anche un modo per sfuggire ai predatori. In ogni caso, le Magicicada sono uno dei modelli. Come le conchiglie Nautilus o il Millepiedi, con il numero dispari delle zampe”.

La siccità e gli insetti

Alessandro Miani, presidente della Sima – la Società di medicina ambientale – aggiunge un elemento di base al ragionamento. 

Osserva: “Il cambiamento climatico e inverni particolarmente siccitosi hanno un effetto anche sulla vita degli insetti. Appena arriva la temperatura giusta per la schiusa delle uova, le quantità sono quindi abnormi”.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn