Giovedì 11 Luglio 2024

Carla Bruni indagata e sotto controllo giudiziario

La vicenda dei fondi libici alla campagna elettorale del marito Sarkozy: l’ex first lady è accusata di aver nascosto l’omicidio di testimoni e partecipato a un’associazione criminale

Carla Bruni

Carla Bruni

Parigi, 9 luglio 2024 - Carla Bruni-Sarkozy è stata indagata a Parigi e rilasciata in libertà sotto controllo giudiziario in relazione alla vicenda della ritrattazione del testimone libanese Ziad Takieddine, che accusava il marito Nicolas Sarkozy nella vicenda dei fondi libici alla sua campagna elettorale del 2007. La moglie dell'ex capo dello Stato è accusata di aver nascosto l'omicidio di testimoni (Ziad Takieddine) e di aver partecipato a un'associazione criminale finalizzata a commettere il reato di frode giudiziaria in una banda organizzata, ha riferito la fonte. La donna è stata "posta sotto controllo giudiziario con il divieto di contattare tutti i protagonisti di questo procedimento, a eccezione del signor Nicolas Sarkozy".