Mercoledì 19 Giugno 2024

Attentato a Bruxelles, un uomo spara in centro: morti due svedesi e un ferito. Il killer in un video: “Sono dell’Isis”. Annullata Belgio-Svezia: evacuato lo stadio

Il presunto attentatore identificato come Abdesalem L. Media: “Richiedente asilo tunisino. Radicalizzato e noto agli 007”. La polizia indaga per terrorismo. Controlli rafforzati alla frontiera con Francia

Bruxelles, 16 ottobre 2023 - Due morti e un ferito in centro a Bruxelles. Torna l’incubo del terrorismo nel cuore dell’Europa. Il killer in gilet fosforescente arancione ha aperto il fuoco “con un kalashnikov” contro tre persone nella capitale belga al grido “Allah Akbar”. Le vittime sono due svedesi, mentre un tassista è rimasto ferito, ora fuori pericolo. Il sospetto attentatore è stato identificato come Abdesalem L. È quanto ha detto il portavoce e della Procura federale belga alla tv nazionale. Secondo il quotidiano La Libre, il sospetto è un tunisino richiedente asilo dal 2019, ma questa notizia non è stata ufficialmente confermata dalle autorità.  La sparatoria è avvenuta sul Boulevard d`Ypres a Bruxelles, la polizia indaga per terrorismo.

Sparatoria a Bruxelles
Sparatoria a Bruxelles

Le due vittime indossavano maglie della nazionale di calcio svedese che stava giocando contro il Belgio nello stadio Heysel di Bruxelles. La competizione è stata annullata e si è provveduto alla evacuazione dello stadio

Secondo i media locali, l’uomo “sarebbe già noto ai nostri servizi segreti per la sua radicalizzazione”. Inoltre in un video il presunto attentatore rivendica l'appartenenza all'Isis.

Il governo belga ha portato il livello di allerta a 4, il suo massimo: minaccia terroristica "grave e imminente". Il ministro Gérald Darmanin ha dato disposizione di rafforzare i controlli alla frontiera tra la Francia e il Belgio.

Sparatoria Bruxelles
Sparatoria Bruxelles

Il video in rete

In un video diffuso in rete, il presunto autore della sparatoria rivendica la sua appartenenza allo Stato islamico e si vanta di aver ucciso dei non credenti. In arabo il terrorista dice di aver sparato a due persone per ''vendicare i musulmani e che viviamo e moriamo per la nostra religione''.

All'inizio della giornata aveva scritto un messaggio sul bambino musulmano accoltellato domenica a Chicago, spiegando che se fosse stato cristiano, ''lo avremmo chiamato terrorismo e non un crimine brutale".

Belgio: “Già noto ai servizi segreti per radicalizzazione”

Dal Belgio arriva la notizia che l’uomo “sarebbe già noto ai nostri servizi segreti per la sua radicalizzazione”.

"Un lupo solitario” 

"Per la polizia belga si tratta di un atto terroristico. L'impressione è che si tratti di un lupo solitario”. Lo ha detto l'ambasciatrice d'Italia in Belgio Federica Favi in collegamento con SkyTg24.

Partita di calcio annullata: stadio evacuato

La partita di calcio del Belgio contro la Svezia che si giocava allo stadio di Bruxelles è stata sospesa alla fine del primo tempo. Il match è stato annullato e ci sono stati minuti drammatici in cui circa 35mila spettatori sono rimasti chiusi nello stadio. Ad un certo punto dagli spalti si è levato il coro “Tutti insieme, tutti insieme”, come segno di solidarietà anche nei confronti degli svedesi presenti.  Successivamente è partita l’evacuazione: i tifosi svedesi sono scortati dalla polizia federale belga, mentre i giocatori della nazionale gialloblù sono stati portati direttamente all'aeroporto.  

Il dolore dei tifosi allo stadio dopo aver saputo dell'attentato
Il dolore dei tifosi allo stadio dopo aver saputo dell'attentato

Von der Leyen: "L’Europa è unita contro il terrorismo”

“Il mio pensiero va questa sera alle famiglie delle due vittime dell’ignobile attentato avvenuto a Bruxelles. Il mio assoluto sostegno alle forze di polizia belghe affinché catturino rapidamente il sospettato. Siamo uniti contro il terrorismo”. Lo scrive su X la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Il sindaco di Bruxelles: “La polizia mobilitata in tutta la città”  

“Dopo la sparatoria a Bruxelles, i servizi di polizia si stanno mobilitando per garantire la sicurezza dentro e intorno alla nostra capitale, in cooperazione con il ministro degli Interni, Annelies Verlinden”. Lo ha detto il sindaco di Bruxelles-Capitale, Philippe Close, riferendo di trovarsi ora al centro di crisi per garantire il coordinamento.

Le parole di Giorgia Meloni

Palazzo Chigi ha diffuso una nota: "Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni segue con preoccupazione le notizie sull'attentato compiuto a Bruxelles, nel cuore dell'Europa. L'Italia condanna con decisione ogni forma di violenza, fanatismo e terrorismo, ed esprime il più profondo cordoglio per le vittime e per le loro famiglie".

Notizia in aggiornamento

Se vuoi iscriverti al canale di WhatsApp di Qn clicca qui.