Mercoledì 22 Maggio 2024

Un giorno da Blinken a Kiev: pizza coi veterani, rock e politica estera

Un insolito ritratto del segretario di Stato Usa in visita nella capitale ucraina. Ecco cosa ha fatto tra un impegno diplomatico e l’altro

Roma, 15 maggio 2024 – Diplomazia, armamenti, pizza e rock. Si potrebbe riassumere con queste parole la visita che ieri Antony Blinken, segretario di stato Usa, ha fatto a Kiev per confermare il sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina nella guerra contro la Russia. Blinken, tra un impegno diplomatico e l’altro, è riuscito a ritagliarsi qualche momento più leggero: lo ha fatto a pranzo, quando ha mangiato nella pizzeria di un veterano, e la sera, quando ha suonato con una band rock in un pub, nel centro della capitale del paese invaso.

Blinken suona nel pub Barman Dictat a Kiev
Blinken suona nel pub Barman Dictat a Kiev

Il pranzo in pizzeria

A pranzo l’importante ospite americano e il ministro degli esteri di Kiev, Dmytro Kuleba, hanno mangiato in un piccolo locale del centro, "Vetarano Pizza". La pizzeria è stata fondata ed è gestita da Leonid Ostaltsev, un veterano che nel 2014 ha combattuto nel Donbass. Nel locale lavorano numerosi reduci di guerra che spesso portano pizze gratis ai soldati feriti che sono ricoverati negli ospedali cittadini.

La serata all’insegna del rock

In serata Blinken si è invece recato in un pub, il Barman Dictat. Qui, il capo della diplomazia degli Usa, in jeans e maglia nera si è esibito con una band cantando la celebre canzone di Neil Young “Rockin in a free world”. Un momento spensierato e divertente, che è diventato virale su tutti i social, ma che è anche un messaggio politico, un riferimento al mondo libero in lotta contro i regimi dittatoriali.  “So che questi sono tempi davvero difficili. I vostri soldati, i vostri cittadini, soprattutto nel nord-est, a Kharkiv, soffrono molto. Ma dovete sapere che gli Stati Uniti sono con voi e che il mondo libero è con voi”, ha infatti affermato il diplomatico dal palco del pub.

Il commento di Mosca

La visita del segretario di stato di Biden e il video dell’esibizione nel pub sono stati commentati dalla portavoce del ministero degli esteri di Mosca, Maria Zakharova che ha paragonato il viaggio alla “visita di Satana”: “Cos’è questo? Una squallida visita di Satana a Kiev per controllare il ritmo dei sacrifici umani al vitello d'oro americano”.