Lunedì 27 Maggio 2024

Blinken avvisa la Cina: “La Russia è una minaccia per l’Europa, Pechino deve smettere di aiutarla”

Il segretario di Stato Usa al termine del G7 a Capri: “La Repubblica popolare non può tenere un piede in due scarpe. Basta avere rapporti amichevoli con i Paesi europei e al tempo stesso sostenere militarmente Mosca”

Capri, 19 aprile 2024 – “La Russia non è solo una minaccia all'Ucraina ma lo resterà anche per altri Paesi europei e la Cina non può avere un piede in due scarpe, non può avere rapporti amichevoli coi Paesi europei e contemporaneamente alimentare la più grande minaccia alla sicurezza europea dalla Guerra fredda”. Lo ha detto il segretario di Stato Usa Antony Blinken al termine del G7 a Capri. Il politico americano ha anche aggiunto: “Credo che quello che vediamo oggi sia un prodotto delle relazioni tra Cina e Russia. Abbiamo detto chiaramente alla Cina di non fornire armi alla Russia per la sua aggressione all'Ucraina, non abbiamo visto forniture dirette ma sono forniture chiave di componenti”.

Antony Blinken, segretario di Stato Usa, al G7 di Capri
Antony Blinken, segretario di Stato Usa, al G7 di Capri
Approfondisci:

Camera Usa, primo via libera agli aiuti da inviare a Kiev. Nato: subito sistemi di difesa aerea

Camera Usa, primo via libera agli aiuti da inviare a Kiev. Nato: subito sistemi di difesa aerea

E proprio sul tema, i ministri degli Esteri del G7 hanno espresso “la forte preoccupazione per i trasferimenti alla Russia da parte delle imprese della Repubblica popolare cinese di materiali a duplice uso e componenti di armi che la Russia sta utilizzando per portare avanti la sua produzione militare. Ciò sta consentendo al Cremlino di ricostituire e rivitalizzare la propria base industriale di difesa, ponendo una minaccia sia per l'Ucraina che per la pace e la sicurezza internazionale. La Cina dovrebbe garantire che questo sostegno venga interrotto, poiché non farà altro che prolungare il conflitto e aumentare la minaccia che la Russia rappresenta per i suoi vicini”.

Approfondisci:

L’ombra di Russia, Cina e Iran sulle elezioni Usa, Microsoft: “Ecco come proveranno a influenzare il voto”

L’ombra di Russia, Cina e Iran sulle elezioni Usa, Microsoft: “Ecco come proveranno a influenzare il voto”

Il segretario di Stato Usa Blinken ha poi lanciato un messaggio a Vladimir Putin: “Il G7 è molto chiaro. Putin crede che noi perderemo la pazienza, che lasceremo perdere, che abbandoneremo l'Ucraina: non succederà. Abbiamo dato un contributo straordinario alla difesa dell'Ucraina e come ho detto già in precedenza questa è la miglior condivisione di un onere che ho visto tra tutti i Paesi del G7 e tutti i Paesi della Nato negli ultimi 50 anni".

Infine per Blinken è fondamentale “fare progressi per utilizzare gli asset sovrani della Russia sull'Ucraina. Stiamo lavorando per trovare un accordo che sia coerente con le leggi dei diversi Paesi e con il diritto internazionale. Il Cremlino parla di furto – le parole del segretario di Stato Usa –, ma il vero furto è quello delle vite umane ucraine, distruggere le infrastrutture ucraine e accaparrarsi territori che non spettano legalmente alla Russia. Quindi dobbiamo colpire gli asset della Russia per ricostruire l'Ucraina. Questo è qualcosa che in un modo o nell'altro, un giorno o l'altro, sicuramente accadrà".